Quando la temperatura del sistema diventa elevata

Dopo circa 15 minuti di funzionamento del computer con l’utilizzo di videogiochi, il programma Hardware Doctor che rileva la temperatura del sistema e del processore segnala un eccessivo surriscaldamento del sistema. I parametri impostati di default da …

Dopo circa 15 minuti di funzionamento del computer con l'utilizzo di
videogiochi, il programma Hardware Doctor che rileva la temperatura del sistema
e del processore segnala un eccessivo surriscaldamento del sistema. I parametri
impostati di default dal programma sono 60 gradi per il sistema e 70 gradi per
la CPU. Per sistema si intende il chipset della scheda madre? Il processore raggiunge
temperature di 52-53 gradi. È una temperatura accettabile che non comporta
pericoli per il processore? Tutto ciò avviene tenendo il case aperto e
quindi senza problemi di ricambio d'aria. Attualmente ho montato un dissipatore
in rame al freon di marca Coolermaster modello HHC-001, meglio passare a uno a
cella di Peltier?
Il mio computer ha la seguente configurazione: CPU AMD Athlon XP 2200+, scheda
madre Abit KD-7. scheda video Asus V8440 Geforce4 Ti 4400 128 MB, 768 MB di memoria
DDR 333 e disco fisso Maxtor 40 GB.

Quando si parla di temperatura del sistema ci si riferisce alla temperatura
raggiunta dall'aria che si trova all'interno del case. Per misurarla
è necessario un sensore che nella Abit KD-7 è presente e gestito
da un chip Winbond. La temperatura rilevata non è a
un livello pericoloso per l'integrità del processore, finché
rimane sotto i 60 gradi non si corrono rischi
.

I dissipatori in tecnologia a cella di Peltier e a liquido
sono indubbiamente più efficienti dei dissipatori convenzionali ma dal
nostro punto di vista servono realmente solo quando si spinge la CPU a frequenze
di funzionamento superiori a quella effettiva, in quanto con l'aumentare
della frequenza di lavoro aumenta di pari passo il calore dissipato.

Per gli usi normali, anche se intensivi, i dissipatori convenzionali svolgono
un lavoro adeguato. I dissipatori ad acqua poi sono costosi, ingombranti e richiedono
attenzione nel montaggio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here