Quale sistema operativo per lo slate di Microsoft?

Sono aperte tutte e tre le ipotesi, ovvero Windows 7, Windows 8 e Phone OS. E magari una serie di soluzioni interne nascoste dalla stessa interfaccia utente. Ma il nemico vero non sarà Android?

L’espansione del successo dei pad sta per risagomare anche l’approccio delle aziende e il nuovo mercato, già ampio, potrebbe esplodere.
Tim Cook, Coo di Apple, parla dell’80% delle aziende Fortune 500 in fase di test dell’iPad, come riporta -tra gli altri- Larry Dignan di ZdNet.

Tecnicamente parlando, la proposta più adatta dovrebbe essere il più moderno Windows 8, il quale sembra progettato per essere facilmente portabile ed adattabile a tante situazioni diverse, dal cloud fuori dall’x86 ai pad. Tra l’altro serve anche a portare .Net con facilità ovunque serva, e con lui Internet Explorer 9 e applicazioni e servizi cloud di WebMatrix, la nuova soluzione completa ed aperta sviluppata da Microsoft per gestire e pubblicare siti web. Secondo le notizie che trapelano, di Windows 8 sarà disponibile una versione ottimizzata per gli slate.

Ma in linea teorica il software di base più adatto ai nuovi dispositivi dovrebbe essere Phone OS, sia per la derivazione dal settore consumer, sia per l’impostazione moderna della Metro User Interface. A ben vedere l’interfaccia utente di Phone Os dovrebbe essere più adatta a schermi estesi che non agli schermetti dei cellulari.

Va poi ricordato che la user interface potrebbe anche essere separata dal motore sottostante, che potrebbe quindi variare a seconda degli ambienti. L’elemento centrale però verrà da una domanda: quale slate vogliono i dipendenti? Quale i manager? Quale l’It? Il quesito viene sostanzialmente posto da Mary Jo Foley di ZdNet, perché apparentemente le tre componenti sceglierebbero device diversi: i dipendenti l’iPad, i manager Android e l’It per lo più Microsoft. E allora forse la scelta marketing più corretta sarebbe di puntare contro Android, non contro l’iPad.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome