Home Banche Qonto e BorsadelCredito.it al servizio delle Pmi italiane

Qonto e BorsadelCredito.it al servizio delle Pmi italiane

Qonto e BorsadelCredito.it hanno annunciato la firma di un accordo, volto a rispondere in maniera integrata alle esigenze delle Pmi, in termini di accesso al credito e necessità di un sistema di banking dedicato e digitale.

In virtù di questa intesa, nasce un servizio integrato per le aziende italiane che rivolgendosi a una delle due realtà possono avere un ingresso preferenziale alle soluzioni dell’altra, a costi agevolati.
La collaborazione risponde a un’esigenza reale del mercato: sono sempre di più le imprese e i professionisti che cercano una soluzione alternativa alla banca tradizionale per le proprie specifiche necessità in termini di attività finanziarie quotidiane e di accesso al credito. Inoltre, trovando nei servizi digitali più flessibilità, possibilità di personalizzazione e rapidità: Qonto e BorsadelCredito.it si propongono come abilitatori per le Pmi.

L’accordo è particolarmente significativo nel contesto italiano, in cui l’utilizzo delle piattaforme digitali in ambito bancario e finanziario cresce a ritmi vertiginosi. Secondo la ricerca European Digital Banking 2019 di Mastercard, già il 30% degli italiani si affida a istituti che operano solo via web. Inoltre, l’Italia svetta tra i paesi europei nei quali i consumatori usano più frequentemente le soluzioni digitali bancarie, con il 59% che le usa almeno una volta ogni due settimane.
Infine, secondo i quasi due terzi degli italiani (62%), sarà proprio la domanda di soluzioni finanziarie da mobile a crescere esponenzialmente nei prossimi anni in quanto semplificano e rendono più conveniente la payment experience. Gli italiani si mostrano fiduciosi e positivi verso queste nuove tecnologie per una gestione a 360° della propria routine finanziaria.

Anche la seconda edizione dell’Osservatorio realizzato da PwC in collaborazione con NetConsulting cube evidenzia una forte crescita della finanza tecnologica in Italia: nel 2018 si contano 199 fintech (+27% rispetto al 2017) con un fatturato di 266 milioni di euro (dato aggiornato al 2017). A dimostrazione di questo forte trend di sviluppo, secondo le stime di P2P lending Italia tutti i sotto-segmenti del fintech hanno segnato crescite importanti, ma in particolare il segmento dei prestiti alle imprese continua a dominare il mercato, segnando un nuovo record nel secondo trimestre 2019: 30 milioni di euro i nuovi prestiti, con un aumento del 133,7% rispetto al trimestre precedente e del 133,3% in confronto al secondo trimestre 2018

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php