cloud ibrido Qnap HybridMount

Qnap Systems ha lanciato la versione ufficiale dell'applicazione HybridMount, un gateway di cloud ibrido basato su file che consente di montare lo storage del cloud pubblico sul NAS per un accesso a bassa latenza.

HybridMount permette di integrare molteplici servizi di cloud pubblico, tra i più diffusi del mercato, per aiutare le aziende a implementare in modo facile un ambiente di archiviazione cloud ibrido conveniente, elastico e sicuro.

La versione ufficiale di HybridMount, ora rilasciata, vede aggiunta la funzione Transfer Resource, che migliora significativamente l'efficienza dell'accesso al cloud consentendo agli utenti di allocare in modo flessibile le risorse del processore del NAS e la larghezza di banda del trasferimento dei dati. A partire dal rilascio dell’app, ha informato l’azienda, gli utenti di NAS Qnap riceveranno l'aggiornamento della versione ufficiale di HybridMount.

cloud ibrido Qnap HybridMountHybridMount consente agli utenti dei NAS Qnap di accedere all'archiviazione cloud con protocolli standard, tra cui: SMB, FTP, AFP, NFS e WebDAV. Con il local caching abilitato sul NAS, gli utenti hanno la possibilità di accedere allo storage cloud con velocità vicine a quelle della LAN.

Gli utenti potranno inoltre sfruttare versatili funzionalità di QTS quali quelle di file management e di editing, così come le applicazioni multimediali. In alternativa, gli utenti potranno semplicemente utilizzare il servizio di remote mount per montare l'archiviazione remota o lo spazio cloud con HybridMount e accedere centralmente ai dati tramite File Station. HybridMount, ha informato Qnap, supporta 22 tra i principali file storage e object storage e, dal rilascio della versione beta di HybridMount, l’azienda ha registrato oltre 100.000 download.

Aziende e organizzazioni potranno utilizzare HybridMount su NAS in diverse location e mappare tali NAS sullo stesso cloud storage per la sincronizzazione dei file, assicurandosi in tal modo di disporre sempre delle ultime versioni dei file. Abilitando il local caching, inoltre, HybridMount memorizza nel NAS i dati cloud di accesso recente. Ciò, sottolinea Qnap, riduce notevolmente i costi di utilizzo della rete, eliminando la necessità che utenti diversi debbano scaricare una copia ciascuno di un file condiviso, ottimizzando al contempo l'accesso ai dati per una maggiore produttività.

Qnap offre 2 licenze a vita gratuite di HybridMount per consentire agli utenti dei sistemi dell’azienda di creare il proprio ambiente cloud ibrido. Le aziende possono poi acquistare le licenze sul Software Store di Qnap per aggiungere connessioni cloud e ottenere la scalabilità che soddisfi le esigenze di crescita dell'organizzazione.

cloud ibrido Qnap HybridMountMaggiori informazioni su HybridMount sono disponibili sulla pagina dell’applicazione sul sito Qnap.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome