Home Aziende Pure Storage Pure offre lo storage a blocchi esterno per Azure VMware di Microsoft

Pure offre lo storage a blocchi esterno per Azure VMware di Microsoft

Pure Storage ha annunciato che la sua piattaforma propone ora il primo storage a blocchi esterno generalmente disponibile per la soluzione Azure VMware di Microsoft, migliorando il TCO dei workload VMware residenti su Azure. Ideale per i clienti con workload VMware che fanno uso intensivo di storage, Pure Cloud Block Store fornisce la flessibilità necessaria per allineare le necessità di calcolo della soluzione Azure VMware alle esigenze di capacità storage, ottimizzando i costi del cloud.

La soluzione Azure VMware di Microsoft permette ai clienti di spostare o estendere i workload VMware dai data center on-premises al cloud Azure. Tuttavia, lo spostamento di alcuni workload VMware che fanno uso intensivo di capacità storage può comportare costi proibitivi. La soluzione Pure aiuta a risolvere questa necessità consentendo di ottimizzare la capacità e i costi dello storage su soluzione Azure VMware, sbloccando le migrazioni di VMware su Azure e portando sul cloud pubblico l’esperienza di VMware on-premises che i clienti conoscono ormai da decenni.

Per aumentare l’efficienza e ottimizzare i costi dei workload VMware sulla soluzione Azure VMware, Pure Cloud Block Store scinde le risorse storage da quelle di calcolo permettendo di scalare le une indipendentemente dalle altre. Pure Storage implementa inoltre nel cloud sofisticate funzionalità di riduzione dati con deduplica, compressione ed eliminazione pattern. Tutto questo, insieme con le capacità di thin provisioning, assicura uno storage efficiente e ottimizzato.

Un cliente Pure Storage, leader statunitense nel settore beverage, grazie a Pure Cloud Block Store for Azure VMware Solution prevede di abbattere i costi del 50% oltre a poter implementare una soluzione di disaster recovery completa per i propri workload VMware on-premises, mette in evidenza l’azienda.

Grazie alla capacità di scindere le risorse storage da quelle di calcolo diventa possibile spostare sulla soluzione Azure VMware quei workload VMware che fino a oggi sarebbero stati eccessivamente costosi da migrare. In questo modo è ora possibile sfruttare i vantaggi della soluzione Azure VMware senza sovrappesantirne i costi.

Un altro cliente sta pianificando l’utilizzo di Pure Cloud Block Store for Azure VMware Solution per spostare su Azure workload VMware da oltre 500TiB di capacità storage. Questa soluzione è stata scelta in quanto permette di accelerare i piani di migrazione del cliente tenendone efficacemente sotto controllo i costi. Le stime indicano risparmi del 50% una volta completata la migrazione dei workload.

Utilizzando Pure Storage contemporaneamente on-premises e su Azure è possibile creare un deployment VMware ibrido e ottenere una reale mobilità dei dati. I clienti Pure Storage possono approfittare dei loro abbonamenti Evergreen//One per ricollocare la capacità dai sistemi FlashArray on-premises a Pure Cloud Block Store in Azure come necessario.

Una struttura sanitaria di livello nazionale – sottolinea ancora l’azienda – ha scelto Pure Cloud Block Store for Azure VMware Solution a scopo di disaster recovery. Già cliente Pure Storage, questa organizzazione sapeva di poter disporre delle stesse funzionalità che già sfruttava su FlashArray on-premises. L’adozione di Pure Cloud Block Store for Azure VMware Solution permetterà ora di replicare i dati riducendo il numero di nodi di calcolo necessari fino a quando dovessero essere richiesti da un evento di disaster recovery. Questa soluzione fornisce un meccanismo di disaster recovery on-demand realmente scalabile.

Ora – afferma Pure Storage – diventa possibile sfruttare funzionalità storage di livello premium anche nel cloud pubblico. Le funzioni di riduzione dati e thin provisioning di Pure Storage si traducono in storage efficiente che ottimizza la capacità e i costi del cloud storage.

Le funzionalità snapshot di Pure Storage permettono invece di proteggere i dati facilmente con snap e cloni istantanei, snapshot immutabili, snapshot programmate, replica continua, replica active-active e offload su blob storage Azure. La cifratura always-on dei dati at-rest e SafeMode proteggono inoltre lo storage per default.

Pure Cloud Block Store for Azure VMware Solution è il primo storage a blocchi esterno disponibile per Soluzione Azure VMware, sottolinea l’azienda. Si tratta di uno storage array di tipo software-defined costruito su risorse native Azure. Pure Storage e Microsoft hanno co-ingegnerizzato integrazioni automatizzate che garantiscono il corretto provisioning dello storage sull’ambiente Soluzione Azure VMware del cliente assicurando una gestione coerente senza alcun bisogno di ottimizzazioni da parte del cliente stesso. I servizi Azure nativi, come un volume database, possono essere mantenuti in parallelo su Pure Cloud Block Store for Azure VMware Solution. È inoltre pienamente supportata la connettività per la replica verso sistemi Pure Storage FlashArray on-premises o verso ulteriori istanze Pure Cloud Block Store.

I clienti Azure possono sfruttare il proprio Microsoft Azure Consumption Commitment (MACC) per acquistare capacità Pure Cloud Block Store e associarla ai loro ambienti Soluzione Azure VMware.

Pure Cloud Block Store è disponibile su Azure Marketplace e presso il canale standard.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche
css.php