Ps3 a Xbox 360, perché non ci parliamo?

Siccome ritiene che fra le due console non esista competizione, Sony avanza un’idea davvero singolare: sviluppare con Microsoft videogame che consentano agli utenti delle due piattaforme di giocare online gli uni contro gli altri

Mentre si susseguono le voci sulla data della
disponibilità della Ps3 (le ultime notizie ufficiali dicono entro fine
anno in Asia
e qualche mese dopo nel resto del mondo), Sony avanza
un'ipotesi davvero singolare: far dialogare la propria console con la
Xbox 360
. Secondo quanto riportato dal sito economico taiwanese
Digitimes, Tetsuhiko Yasuda, managing director di Sony Computer Entertainment
Asia, ha infatti sostenuto che Microsoft e Sony potrebbero collaborare
per sviluppare congiuntamente dei giochi
. Lo scopo di questa
partnership sarebbe di dar vita a un servizio online tramite il quale
gli utenti di Ps3 e Xbox 360 potrebbero gareggiare gli uni contro gli
altri

.


Se da una parte è difficile credere che una simile ipotesi
possa concretizzarsi, dall'altra non si possono non sottolineare i presupposti
che hanno portato Yasuda ad avanzare la proposta. Il manager ha sostenuto che
Sony non reputa assolutamente Xbox 360 un concorrente della
Ps3

, perché le due
console hanno differenti obiettivi di mercato: Microsoft ha strutturato Xbox 360
come Extender di Windows Media Center e quindi ha come obbiettivo primario
quello di favorire lo stesso Windows Media Center o Windows Vista; tramite la
Ps3 e la Psp Sony intende invece creare un sistema multimediale all-in-one.


In realtà, quanto sostenuto da Yasuda lascia intravedere
una certa supponenza da parte del manager Sony: la “non
competizione” evidentemente sottintende che non reputa assolutamente
paragonabili le due console dal punto di vista dei volumi di vendita

. D'altra parte la società giapponese con la PsOne
e la Ps2 ha superato i 100 milioni di pezzi venduti e con la Ps3 intende andare
ben oltre. Cifre queste che la pongono inequivocabilmente su un altro livello
rispetto ai numeri ottenuti sinora dalla Xbox.


Tuttavia, un ostacolo alle vendite della Ps3 potrebbe
essere il prezzo. Secondo una recente analisi svolta dall'azienda Merrill Lynch,
il costo al produttore della console sarebbe di 900 dollari

. E quindi, pur considerando che al
lancio la Ps3 possa essere venduta “sottocosto”, dovrebbe avere un prezzo ben superiore
ai 399 dollari della Xbox 360, che, per inciso, secondo la società di ricerca
iSupply significano per Microsoft una perdita di 126 dollari rispetto al costo
di produzione.


Puntualizziamo che Nintendo non vuole
rappresentare la terza alternativa
: la
società ha dichiarato che la prossima Revolution non avrà una potenza
paragonabile ai prodotti di Microsoft e Sony perché intende rivolgersi a un
pubblico differente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here