Protezione totale per evitare i blocchi

La ricerca di una soluzione di sicurezza che consentisse di proteggere in maniera efficiente gli oltre cento client utilizzati dalle varie strutture del parco (dagli uffici amministrativi fino alle casse) ha portato Mirabilandia a incrociare la sua str …

La ricerca di una soluzione di sicurezza che consentisse di proteggere in maniera efficiente gli oltre cento client utilizzati dalle varie strutture del parco (dagli uffici amministrativi fino alle casse) ha portato Mirabilandia a incrociare la sua strada con la finlandese F-Secure. «Avevamo già utilizzato diverse soluzioni di sicurezza, anche di rilievo internazionale, ma nessuna ci aveva soddisfatto pienamente», spiega Pierluigi Carboni, a capo dell'It del parco di divertimenti. I disagi riguardavano in particolare la “pesantezza” dei software antivirus installati, che impattavano negativamente sulla velocità d'elaborazione dei sistemi, ma anche il verificarsi di alcuni preoccupanti problemi di sicurezza: «Nel 1999, addirittura - prosegue -, a causa di un virus che non era stato contrastato per tempo, ho dovuto bloccare l'azienda per due giorni e staccare fisicamente i cavi dalle macchine per individuare quella infetta. Per fortuna si trattava di un giorno infrasettimanale in un periodo dell'anno in cui il parco era aperto solo nei week end, altrimenti i danni sarebbero stati enormi». Carboni cercava una soluzione in grado di offrire contemporaneamente protezione reattiva e preventiva, che affiancasse alla tradizionale protezione basata sulle firme dei virus la capacità di monitorare comportamenti sospetti all'interno dei sistemi, possibili indicatori di infiltrazioni di malware di varia natura.

Da poco più di un anno, su suggerimento di un consulente esterno, Mirabilandia utilizza Client Security (attualmente nella release 7) di F-Secure per la totalità del suo parco macchine e, secondo Carboni, il bilancio è «positivissimo. L'installazione è stata facile anche se il prodotto è variegato e va sicuramente studiato bene. Siamo partiti senza dover disinstallare i sistemi precedenti e senza che si siano creati buchi nel passaggio. L'assistenza è sempre disponibile e i tempi di risposta, anche a richieste di informazioni via e-mail sono molto brevi». A ciò si aggiunge la possibilità di gestire da remoto il software (installazioni, aggiornamenti e monitoraggio) e il fatto che ogni giorno Mirabilandia riceve, automaticamente, due aggiornamenti al software.

«L'unico problema avuto ha riguardato l'installazione su alcune macchine che erano state infettate precedentemente - precisa - ma è stato sufficiente effettuare la scansione

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here