Protezione totale con McAfee

Anche in Italia arrivano le versioni 2005 dei software di sicurezza della società americana. Migliorata l’interfaccia grafica e resa più facile la programmazione delle regole del firewall. Previsti tre livelli di difesa

Seguendo la solita cadenza annuale, il primo produttore mondiale di sistemi personali
per la protezione dalle intrusioni con il 32% del mercato (Infonetics Research),
ha presentato la versione 2005 della famiglia di prodotti dedicati all'utente
finale, che comprende McAfee VirusScan, Personal Firewall Plus, SpamKiller,
Privacy Service, Quick Clean
e la Internet Security Suite che
li riunisce tutti.

Gran parte delle novità si concentrano su un'interfaccia grafica
migliorata e su una più semplice programmazione delle regole del firewall,
un tema che per sua natura risulta sempre un po' ostico all'utente
singolo.

Tuttavia, constatando che la gran parte dei virus e delle minacce ai dati personali
si propaga attraverso la posta elettronica, McAfee ha reingegnerizzato i prodotti
chiave in modo da realizzare tre i livelli di difesa consecutivi.

Il primo livello viene offerto dal nuovo firewall che, oltre
a negare l'accesso a Internet a tutte le applicazioni già residenti
sul sistema che potrebbero trasmettere segretamente dati personali, individua
alla fonte qualsiasi worm allegato a messaggi impedendone lo scaricamento dal
server e perciò azzerando qualsiasi rischio di contaminazione. Le definizioni
dei worm e delle applicazioni sospette vengono aggiornate periodicamente.

Il secondo filtro è naturalmente rappresentato dall'antivirus
che, nella versione 2005, velocizza la scansione dei messaggi in ingresso e
in uscita, riducendo il fenomeno del timeout che si notava talvolta con Outlook
(viene anche garantita la piena integrazione e compatibilità con Outlook
2003).

VirusScan esegue la scansione di ogni messaggio e aggiunge la rilevazione
di eventuali spyware e potenziali dialer
, individuati anche attraverso
meccanismi euristici che rilevano similitudini rispetto a modelli già
definiti nel database.

Infine, il terzo punto di difesa viene da SpamKiller che intercetta
i tipi di più comuni di spam
, consentendo una personalizzazione
dei filtri mediante un editor più semplice di prima, e identifica anche
le prime forme di Phishing, ossia e-mail che hanno contenuto
apparentemente autentico e che c'invitano subdolamente a fornire informazioni
finanziarie personali (come il numero della carta di credito) facendoci credere
che siano state richieste, a titolo di verifica, da organizzazioni con cui abbiamo
rapporti abituali e di cui non sospettiamo. Il Phishing è ancora poco
diffuso in Italia, ma mostra un trend di crescita rapidissimo negli USA.

Il nuovo SpamKiller 2005 usa una funzione denominata Scan Filtering per identificare
tentativi di frode, controllando anche eventuali errori di ortografia nei messaggi
fasulli, e aggiunge anche la scansione dei testi che contengono prevalentemente
solo immagini oppure testo invisibile (tecniche usate per aggirare i filtri
anti-spam).

I nuovi prodotti verranno rilasciati a ottobre 2004 (VirusScan e SpamKiller
2005) e gennaio 2005 (la Internet Suite e ViruScan Professional)
con
un rilascio intermedio per il Firewall (novembre). I costi
previsti sono di 74,95 euro per la Suite (99,95 la versione
per due utenti), 44,95 euro VirusScan 2005 e 64,95
per VirusScan Professionale 2005 (che include lo Shredder e SpamKiller). Il
Firewall costerà 44,95 euro (tutti i prezzi sono Iva
compresa).

McAfee ha migliorato anche il proprio Security Center che
continua ad affiancarsi a Centro Sicurezza PC di Microsoft rispetto al quale
prevede alcuni automatismi: in presenza del Personal Firewall Plus, l'installazione
di Windows XP SP 2 disattiva automaticamente il firewall interno di Microsoft,
per poi riattivarlo, sempre automaticamente nel caso di rimozione successiva
del prodotto McAfee.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here