Home Digitale Come proteggere la trasformazione digitale del manufatturiero

Come proteggere la trasformazione digitale del manufatturiero

Il manifatturiero è stato il settore più colpito sin dai primi mesi della pandemia da Covid-19: per molti siti industriali, dalle fabbriche agli impianti di assemblaggio, le restrizioni imposte ai dipendenti impiegati in attività produttive non essenziali e la riduzione della domanda di prodotti, hanno portato la produzione a un punto morto.

Inoltre, nonostante nell’ultimo decennio si sia parlato molto di Industria 4.0 e di fabbriche intelligenti, la pandemia ha evidenziato una mancanza di resilienza per le imprese che non si sono trasformate digitalmente.

Da una parte vi è il tentativo di uscire da questa situazione, dall’altra i produttori cercano di aumentare la produzione, ma ci sono ancora delle sfide da affrontare, inclusa la carenza globale di chip che ha bloccato la ripresa della produzione, l’interruzione della supply chain e l’accelerazione degli attacchi ransomware che minaccia la trasformazione digitale della produzione.

La trasformazione digitale del manifatturiero può ripartire

Alessio Di Benedetto, senior presales manager South Emea di Veeam, cita uno studio della società che ha determinato che i produttori erano molto più propensi a fermare le proprie iniziative di trasformazione digitale rispetto alle aziende di altri settori. Un produttore su 10 ha dichiarato a Veeam di averlo fatto rispetto alla media del 5%.

Tuttavia, per la maggior parte dei produttori, la sfida imposta dalla pandemia ha riportato la massima attenzione sulla necessità di avviare il processo di digital transformation.

Coloro che non avevano precedentemente fatto confluire gli investimenti nell‘Industrial Internet of Things, nell’Intelligenza Artificiale e/o nell’automazione, hanno riscontrato la necessità di implementare tali tecnologie per mantenere la produzione attiva e allo stesso tempo garantire il distanziamento sociale nei luoghi di lavoro e renderli Covid-safe.

Alessio Di Benedetto, senior presales manager South Emea di Veeam

Inoltre, la carenza in tutto il mondo di chip in silicio, in molti casi, ha frenato la produzione – con i produttori di chip che hanno ridotto la produzione a causa della diminuzione della domanda, ma che ora si trovano a dover far fronte a un’impennata improvvisa della domanda stessa.

Benché si tratti di un problema temporaneo, anche la supply chain ha dovuto affrontare dei grandi cambiamenti dato che i confini internazionali sono stati sottoposti a una serie di restrizioni di viaggio, influenzando lo spostamento delle merci tra i paesi. Allo stesso tempo, la domanda di consegna a domicilio e di ritiro sul marciapiede è esplosa a causa delle restrizioni imposte ai rivenditori e ai magazzini.

Tutto ciò ha costretto le imprese del manifatturiero ad adattarsi e ad affidarsi maggiormente ai dati, utilizzando strumenti più sofisticati di pianificazione delle risorse aziendali  e di analisi predittiva per capire dove sono e saranno le merci in un dato momento.

Tutto ciò evidenzia la necessità per i produttori di investire in iniziative DX che supportino la loro crescente dipendenza dai dati, dall’automazione all’IoT per diventare più produttivi e più efficienti. Sebbene questa sia una conclusione abbastanza indiscutibile, c’è un elemento importante che potrebbe trattenere i produttori dall’intraprendere la digitalizzazione: il ransomware.

Credit: unsplash, science in hd

Analizzare il rischio e proteggere il manifatturiero

Il crimine informatico è cresciuto ad un livello completamente nuovo nell’ultimo anno – con la necessità di sistemi basati sul cloud e il lavoro remoto che aprono nuove porte agli hacker.

Secondo Canalys, 30 miliardi di record di dati sono stati rubati nel solo 2020 – cioè più che nei 15 anni precedenti messi insieme. Nel 2021, il “terremoto” ransomware è stato particolarmente sentito dai produttori – con criminali informatici che hanno portato a termine grossi colpi nei confronti di imprenditori di alto profilo.

Inoltre, ricorda Di Benedetto, la ricerca Veeam mostra che i produttori hanno maggiori possibilità di subire interruzioni nelle applicazioni rispetto ad altri settori – con il 63% dei CXO del settore manifatturiero che ha segnalato almeno un episodio di questo genere negli ultimi 12 mesi.

Data l’incessante minaccia da parte di criminali informatici che prendono di mira le imprese manifatturiere con attacchi ransomware e l’impatto delle interruzioni delle applicazioni sulla produttività, sono chiare le ragioni per cui è necessaria una moderna protezione dei dati. La buona notizia è che ciò si riflette nei piani di investimento futuri dei produttori.

La ricerca di Veeam mostra che l’industria manifatturiera sta investendo più attivamente nel Disaster Recovery as a Service (DRaaS) – un metodo di protezione essenziale contro il ransomware – con il 56% che utilizza già una soluzione DRaaS.

Inoltre, l’industria manifatturiera crede nel backup, con il 54% che segue le migliori pratiche in termini di garanzia del backup e della protezione dei dati. Ciò non sorprende per un settore focalizzato sulla produttività, poiché il backup assicura la produttività stessa.

Poiché i produttori stanno cercando di emergere più forti dalla pandemia, che ha posto sfide così sfaccettate, dai profondi cambiamenti nella supply chain alla flessione della fornitura di chip in silicio, e la costante minaccia di ransomware, investire in una moderna protezione dei dati sarà fondamentale.

Per Di benedetto a posta in gioco è alta per le aziende che adottano e distribuiscono sistemi altamente automatizzati, dispositivi connessi e che utilizzano sistemi e applicazioni basati sul cloud per gestire le attività.

La trasformazione digitale della produzione deve quindi essere sostenuta da strategie di Modern Data Protection, che consentano alle imprese di eseguire il backup, proteggere e ripristinare i dati in ambienti cloud, virtuali, SaaS, Kubernetes e fisici, in qualsiasi momento.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php