Proseguono i cambiamenti epocali per Sap

Il SapPhire, che si apre oggi a Berlino, porta con sé numerose novità degne di nota per il leader mondiale dell’Erp. Innanzitutto, è ormai chiaro che la vecchia politica del "tutto fatto in casa" per i prodotti strategici …

Il SapPhire, che si apre oggi a Berlino, porta con sé numerose novità
degne di nota per il leader mondiale dell'Erp. Innanzitutto, è ormai
chiaro che la vecchia politica del "tutto fatto in casa" per i
prodotti strategici oggi non vale più, tant'è che, dopo aver
annunciato di voler rivendere
x-link
il Crm di Clarify/Nortel; 001; A; 03-05-2000
x-fine-link
, ora si profila un simile accordo con CommerceOne, per
l'integrazione delle soluzioni e-commerce e B2b di quest'ultima
all'interno di della propria offerta. In quest'ultimo caso, si parla
dei cosiddetti marketplace elettronici, oggi molto di moda e che la
stessa Sap aveva tentato di anticipare con il lancio, proprio al
SapPhire dell'anno passato, a Nizza, con la strategia mySap.com. Un
accordo con CommerceOne potrebbe rimettere in discussione questa
scelta e, dunque, apparirebbe clamoroso. Indirettamente, secondo
qualche osservatore, Sap ammetterebbe così che i propri utenti stanno
oggi guardando altrove per il software di procurement. C'è anche chi
ha fatto notare che l'integrazione fra le offerte dei due possibili
partner lascerebbe comunque scoperta l'area di pianificazione,
logistica e servizi analitici Web-based. A queste riserve, si può
aggiungere il fatto che CommerceOne lavora solo su piattaforma
Windows Nt, mentre Sap ha una consistente fetta di utenti sotto Unix.
A Berlino si attende anche l'annuncio di una profonda revisione del
sistema di licensing di Sap, passando a un modello di prezzo per
applicazione e abbandonando quello per "ruoli", che richiede un
notevole esborso, legato al passaggio all'ultima release di R/3, la
4.6 e all'utilizzo dell'interfaccia utente di mySap.com Workplace.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome