Pronta Vmware Infrastructure 3

Rilasciata la nuova versione della piattaforma per automatizzare la gestione virtuale dei sistemi.

Secondo Burton Group la prossima fase della crescita della virtualizzazione all'interno di un'azienda sarà l'automatizzazione delle risorse, per ottenere una maggior flessibilità dei data center e per ridurre i costi legati alla gestione. Ottimizzare le operazioni It in quelli che stanno diventando di fatto data center di seconda generazione sarà possibile implementando un hypervisor maturo abbinato a una gestione trasparente dello storage, un'alta affidabilità garantita e un livello intelligente di gestione, capace di migliorare la reattività del sistema a seconda delle fluttuazioni dei carichi di lavoro.

In tema, Vmware ha rilasciato una nuova versione di Vmware Infrastructure 3, che include Vmware Esx Server 3.5 e VirtualCenter 2.5.

La nuova release è stata creata per dare la possibilità di ottenere più alti livelli di automazione, di aumentare la disponibilità dell'intera infrastruttura e di migliorare le prestazioni per carichi di lavoro mission critical.

Le migliorie apportate alle prestazioni 5, quali il supporto alla paravirtualizzazione Linux e a grandi pagine di memoria, dovrebbero portare ad aumenti delle performance su carichi di lavoro comuni, come le applicazioni Java e database Oracle.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here