Progetto “Buona Impresa!”, oltre 1 milione di euro ai giovani imprenditori

L’iniziativa delle Banche di Credito Cooperativo e delle Casse Rurali italiane intende offrire l’opportunità ai giovani che hanno idee valide di trasformarle in progetti.

A pochi mesi
dal lancio, il progetto Buona Impresa! del
Credito Cooperativo italiano ha gia accolto il 53% delle richieste e al momento un ulteriore 25% è “in istruttoria”. Mentre sono 37 le imprese giovanili
finanziate e 25 start-up per uno stanziamento totale di 1,3 milioni di euro.

Il
progetto prevede non solo plafond di finanziamenti agevolati (mutuo start up
per un massimo di 100 mila euro a 60 mesi a tassi agevolati; leasing
strumentale a canoni personalizzati; finanziamenti ad hoc per investimenti in
energie rinnovabili), ma anche servizi di accompagnamento, come la
consulenza per sviluppare il business plan e il tutoraggio nei primi 24 mesi
di attività. Servizi facilitati da alleanze e accordi con le principali
associazioni imprenditoriali presenti sul territorio che fanno capo a ReteImprese
Italia e Confcooperative, cui si aggiungono altre partnership declinate a
livello locale.

Priorità dell'iniziativa è aiutare
le buone idee dei giovani a trasformarsi in progetti.

E' su questo
terreno che è nata la collaborazione tra Buona Impresa e il progetto Kublai, promosso nel 2008 dal
Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica del ministero dello
Sviluppo Economico. Kublai offre un ambiente collaborativo di progettazione
pensato per i creativi che hanno un'idea e, nel contempo, bisogno di un aiuto per
svilupparla.

Come
incentivo all'animazione della community e sostegno alla progettazione, è
nato il Kublai Award (nei mesi di luglio e novembre prossimi previste le prime
edizioni 2013) che intende premiare i migliori progetti. Punti di forza del
programma di collaborazione sono lo scambio di informazioni su progetti
meritori, la consulenza per l'ulteriore sviluppo dell'idea imprenditoriale, il
supporto per la redazione del business plan e l'eventuale valutazione del
merito di credito (da parte di esperti delle Banche di Credito Cooperativo e
Casse Rurali).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here