Home Digitale Procurement digitale, c’è la soluzione per le Pmi

Procurement digitale, c’è la soluzione per le Pmi

Se si eccettua quello scaturito dalla fatturazione elettronica imposta per legge, sono molti i processi che rimangono ancora oggi non digitalizzati in molte aziende e ancora di più nelle Pmi e riguardano prevalentemente il procurement: dalla gestione degli albi fornitori, partendo dallo scouting fino alla qualifica e alla valutazione delle performance, alle richieste di offerta, dalla gestione dei contratti agli ordini da catalogo, passando per la qualità.

Un’occasione mancata che stride ancora di più con la priorità di efficienza, snellimento dei processi e razionalizzazione dei costi degli oltre 400 direttori acquisti recentemente intervistati da Adaci.

Secondo Jaggaer, società specializzata in spend management, le Pmi italiane hanno sinora avuto a disposizione strumenti parziali, spesso sviluppati da software house che cercavano di rendere interoperabili sistemi molto diversi fra loro, tra artigianali e prodotti più strutturati, di solito trainati dall’amministrazione.

Allo scopo ha lanciato in questi giorni Jaggaer Smart, una soluzione pensata per le Pmi per gestire i processi di procurement in modo facile e integrato: una piattaforma che mette a disposizione di aziende di qualunque dimensione l’essenziale per gestire il procurement digitalmente, mettendosi al passo con l’innovazione.

Sono due le linee guida che hanno guidato lo sviluppo di Jaggaer Smart: la standardizzazione e la velocità di implementazione.

La soluzione di Jaggaer concentra anni di esperienza nello sviluppo di soluzioni per spend management, impiegando tecnologie certificate e sostenibili, in una soluzione essenziale e facile da usare, studiata per le specifiche esigenze delle Pmi.

Il tempo di implementazione varia da 4 a 6 settimane per rendere immediatamente disponibili le funzionalità per gestire l’albo dei fornitori con qualificazione e scouting, le richieste di offerta, i cataloghi e l’intera gestione di ordini e conferme d’ordine, il tutto in integrazioni con l’Erp.

Il processo standard della soluzione Jaggaer Smart prevede l’integrazione con il sistema gestionale di differenti sotto processi.

Supplier OnBoarding, ovvero Albo Fornitori e Gestione fornitori: le liste fornitori del cliente vengono caricate su alberature “standard” specifiche per i diversi settori; il modulo prevede un questionario “verticale” e un processo di qualifica focalizzato sulle informazioni basiche per la qualifica dei fornitori.

Sourcing, che include funzionalità per gestire le richieste di offerta da più fornitori (raccolta offerte, buste tecnico-economica, comparazione), funzionalità per gestire RFQ One2One (ovvero vado avanti con un solo fornitore), reverse auction.

Contract, ovvero Gestione Contratti che include repository dei contratti del cliente, integrato con albo fornitori, sourcing e catalogo, consente di avere sempre visibilità su scadenze, titolari dei contratti, valore e su tutte le informazioni fondamentali per tenere sotto controllo compliance e rinnovi. La soluzione agevola inoltre la gestione del contratto nel tempo fornendo, ad esempio, avvisi automatici relativi a scadenze, rinnovi o altri elementi rilevanti.

Gestione Cataloghi e Acquisto da catalogo: possibilità di caricare fino a 10 cataloghi (5 in punchout e 5 proprietari), gestione flusso approvativo per Richiesta d’ordine e Ordine di Acquisto sia per acquisti Indiretti, sia Diretti, flusso ordine e conferma d’ordine da fornitore converge negli Erp aziendali.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php