Primo quarter negativo per Olidata

La società di Cesena registra un calo del fatturato del 10%. Allo studio nuove misure per il contenimento dei costi

Olidata lascia sul terreno il 10% del fatturato. Nel primo trimestre
dell'anno “sull'onda delle iniziative intraprese nel 2006 di focalizzazione dell'azienda sulla commercializzazione di computer e accessori a proprio marchio rispetto alla distribuzione di prodotti informatici non a proprio marchio, ha realizzato un volume d'affari di 30.211.833 euro, tuttavia in calo del 10% rispetto al fatturato prodotto nello stesso periodo del 2006”.



Per questo l'azienda di Cesena nel 2007 prevede una
nuova riorganizzazione aziendale per il contenimento dei costi di gestione e
lafocalizzazione del business commerciale solo sui prodotti a proprio brand.

“E' allo studio l'eventuale
spin-off del reparto help desk e assistenza”
.



Il risultato del trimestre è stato negativo per 612.336 euro, “dato condizionato dal mancato obiettivo di conseguire un volume d'affari di 40 milioni di euro nel primo trimestre”.
Poche speranze esistono anche per il trimestre successivo visto che il
management di Olidata ritiene che il secondo trimestre possa risentire
delle attività di ristrutturazione
in corso sia in termini di fatturato
con un decremento del 20% circa rispetto al semestre 2006 sia in termini di
redditività. A fine trimestre il valore della produzione, a causa delle
rimanenze, è di 31.477.354 euro, inferiore del 42,39% rispetto a quanto prodotto
nel medesimo periodo del 2006.



L'Ebit è negativo per 117.123 euro, mentre nel 2006 era positivo per 1.606.507 euro.
L'indebitamento creatosi a fine 2006 e ripreso per tutto il primo trimestre 2007 ha generato
un risultato ante imposte negativo di 824.940 euro, frutto dell'impatto degli oneri finanziari.. Nel 2006
il ante imposte era di 1.466.246 euro.
Attualmente
l'indebitamento verso le banche è già rientrato sotto i 30 milioni di euro dai
46.837.372 riscontrati a fine trimestre. In Borsa il titolo sembra avere finito
la strana cavalcata di mesi scorsi. Dopo il picco di 3,21 euro raggiunto in
marzo oggi oggi è sceso a 1,77 euro un valore comunque di molto superiore a
0,80-1 euro per un lungo periodo di tempo è stata la quotazione della società di
Cesena.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here