Prime Day 2019 è l’iniziativa di Amazon che prevede due giornate di sconti e offerte per i suoi utenti Prime: per la prima volta durerà infatti 48 ore, dalle 00:00 di lunedì 15 luglio fino alla mezzanotte del 16 luglio.

Pur trattandosi di una tradizionale iniziativa di Amazon, evidentemente nel corso degli anni questa usanza ha valicato i confini del colosso dell’e-commerce per diffondersi anche su altri e-shop, italiani inclusi.

O perlomeno, ciò è quanto sembra emergere dall’ultima analisi di idealo, il portale di comparazione prezzi, che definisce il Prime Day “una giornata speciale per l’e-commerce” nonché una “opportunità di risparmio non solo per gli utenti Prime di Amazon”.    

Idealo ha infatti deciso di analizzare la tematica e ha scoperto, ad esempio, che le possibilità di risparmio sono notevoli e coinvolgono anche gli altri e-shop italiani, soprattutto per quanto riguarda le categorie merceologiche più amate dagli e-consumer del nostro Paese: prima di tutto l’elettronica di consumo e i prodotti per la casa.

Prime Day: cosa è successo nel 2018

Analizzando i prezzi online in occasione del Prime Day 2018, che si è svolto dalle ore 12 del 16 fino alla mezzanotte del 17 luglio, e confrontandoli con il mese precedente all’evento, idealo ha potito vedere come i prezzi medi delle categorie di tutti gli altri e-shop (quindi non di Amazon o Amazon Marketplace) siano stati mediamente più bassi durante questa (doppia) giornata speciale per l’e-commerce.

Idealo offre anche alcuni dettagli: per i barbecue è stato rilevato un prezzo medio del -23,0%, per le TV e per i monitor -16,5%, per i piani cottura -15,5%, per le fotocamere compatte -15,3%, per gli obiettivi fotografici -14,6% e per le cuffie -13,8%. Ancora: per i profumi da uomo idealo ha rilevato un -13,7%, per le console di gioco un -13,0% e infine per le macchine fotografiche reflex un -12,7%.

Tuttavia, sottolinea idealo, non tutte le categorie merceologiche hanno vissuto questi ribassi: ci sono alcuni prodotti, infatti, il cui prezzo medio in occasione del Prime Day 2018 è stato maggiore rispetto al giugno 2018 per quanto riguarda gli altri e-shop. Nel dettaglio si parla di: macchine da caffè a capsule +23,2%, macchine per caffè espresso +26,2%, passeggini +26,6%, prodotti per la cura del viso +28,4% e cucine con piano cottura +33,8%.

Confrontando il Prime Day 2018 con la prima metà del mese di luglio, idealo sostiene che le percentuali di risparmio siano state addirittura superiori rispetto al confronto con il mese di giugno. Per le prime tre categorie per possibilità di risparmio, le percentuali aumentano significativamente: per i barbecue sono stati rilevati ribassi del -30,0%, per i monitor -27,5% e per le macchine fotografiche compatte ribassi del -22,0%.

Il “prezzo ideale” di idealo

Su idealo, informa la società di comparazione prezzi, l’attivazione della funzionalità “prezzo ideale” consente all’utente di ricevere un alert via mail o tramite notifica push quando il prezzo desiderato e impostato sul sito o sull’app viene raggiunto oppure è più basso. L’analisi di questa funzionalità ha permesso agli esperti dell’azienda di scoprire che negli ultimi 14 giorni, quindi con l’avvicinarsi di un giorno speciale per l’e-commerce, le attivazioni della funzionalità sono aumentate del +18.5% rispetto alle due settimane precedenti.

prime dayQuest’anno, e nel dettaglio dal 1° giugno al 2 luglio, le cinque categorie per le quali più utenti hanno impostato un “prezzo ideale” sono state: smartphone (13,9%), TV (6,1%), sneakers (4,1%), cuffie (3,5%) e smartwatch (3,5%). Considerando, invece, i prodotti specifici per i quali è stato attivato l’alert, prosegue l’analisi di idealo, questi sono: le cuffie AirPods 2 e le AirPods di prima generazione, aspirapolvere senza fili Cyclone V11 Absolute e Cyclone V10 Absolute e gli smartphone iPhone Xr, Galaxy A50, Galaxy S10, Galaxy S10 Plus e Galaxy S10e.

L’analisi del prezzo ideale su tutti i negozi online, evidenzia infine idealo, consente di stimare il ribasso medio desiderato dagli utenti del portale italiano. Se consideriamo le prime 20 categorie per numero di attivazioni, quella con il risparmio atteso maggiore è quella delle scarpe da corsa, con il -27,4% rispetto al prezzo della migliore offerta disponibile nel giorno di attivazione. A seguire, in questa speciale classifica, troviamo le sneakers (-18,1%), i giochi per PS4 (-17,2%), le console di gioco (-16,6%) e i caschi moto (-16,4%). In media, per le prime 20 categorie con più prezzi ideali attivati, il risparmio richiesto è pari al -14,6%.

Fabio Plebani, Country Manager dell’Italia per idealo, ha detto in una nota che “con migliaia di utenti connessi e interessati a fare acquisti online, anche gli altri e-shop italiani offrono sconti e ribassi così come Amazon, approfittando del fatto che i consumatori sono più propensi e disposti a comprare. Dalla loro parte i consumatori, consapevoli delle maggiori possibilità di risparmio, puntano a sconti maggiori e a percentuali di risparmio più alte rispetto al resto dell’anno. Possiamo dire che il Prime Day stia diventando a tutti gli effetti una versione estiva del Black Friday perché in realtà, come mostrano i dati di idealo, non riguarda solo Amazon o il suo Marketplace, ma le opportunità di risparmio sono ampiamente diffuse tra tutti i negozi online. Molto probabilmente, in futuro, sempre più e-shop istituiranno delle giornate ad hoc dedicate al risparmio online, così come ha fatto per ora la più grande Internet company al mondo. Sarebbe ovviamente desiderabile che, come successo in Francia, anche in Italia gli e-shop nazionali si organizzassero per realizzare tutti insieme un evento ad hoc”.

Idealo ha anche predisposto una landing page per il Prime Day, raggiungibile a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome