Potenza a 5+ per gli iSeries

Arrivano a metà febbraio i nuovi sistemi integrati di Ibm, con anche funzioni per le Pmi.

Pronta un'infornata di sistemi i5 da Ibm, con a bordo il processore Power5+, un “system on a chip” dual-core con velocità fino a 2,2 GHz.


I nuovi modelli System i5 (520, 550, 570 e 595) saranno disponibili da metà febbraio.
Ibm ha anche rilasciato una nuova versione del proprio sistema operativo integrato, i5/Os V5r4, che aggiunge alle funzioni per la gestione delle applicazioni Linux, Aix 5L e Windows sullo stesso sistema, sistemi di sicurezza e disaster recovery potenziati.


Nella strategia di Ibm i nuovi iSeries costituiscono una piattaforma progettata come sistema integrato e fornita con l'hardware e il software necessari per gestire le applicazioni aziendali, il database, i server applicativi, il sistema operativo, i tool di sicurezza e gestione, lo storage.


Le nuove funzionalità vanno dall'integrazione di BladeCenter e xSeries allo storage System i5, attraverso una connessione iScsi aperta al supporto su nastro virtuale (in modo che si possa salvare i dati direttamente su disco, anziché su un'unità a nastro), dal database Db2 Udb come una funzionalità integrata di i5/Os, ad opzioni San (Storage area network).


I nuovi server sono portatori anche di funzionalità che secondo Ibm ne dovrebbero favorire l'adozione presso le piccole e medie imprese, che vanno dalla nuova Java Virtual Machine a 32 bit, per ridurre il costo di deployment delle applicazioni Java, a opzioni per implementare le applicazioni Soa, con Application Program Interface open source Apache Axis (per semplificare l'integrazione tra le applicazioni i5/Os e i servizi Web), da funzioni di Capacity on demand (disponibile sul modello 520 a 2 vie) che consente alle aziende di attivare il secondo processore in modo temporaneo per gestire picchi di elaborazioni gestionali, al WebFacing Deployment Tool per estendere le applicazioni agli utenti di browser.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here