Posta elettronica gratuita anche per Google

Si chiamerà Gmail il servizio di webmail che prevede la bellezza di 1 GB di spazio a disposizione. Il servizio, in fase di testing, verrà fornito gratuitamente

2 aprile 2004 Non si tratta di un pesce d’aprile. L’annuncio
di ieri di Google, calendario alla mano, ha sollevato non poche perplessità,
ma è tutto vero: la società americana sta testando un servizio
(gratuito) di webmail
che fornirà agli utenti la bellezza di 1
GB per memorizzare messaggi e allegati
(giusto come paragone, oggi Hotmail
offre 2 MB e Yahoo 6 MB). Non ci saranno popup o banner di sorta. Sono previsti
invece testi pubblicitari, sulla falsariga di quanto viene visualizzato
oggi sulla destra dello schermo dopo una ricerca su Goggle.

Ovviamente il punto di forza saranno le funzioni di ricerca
fra i messaggi (1 GB di spazio su disco è equivalente a circa 500.000
pagine di posta elettronica
). Gmail userà la tecnologia di ricerca
propria di Google e i messaggi vengono automaticamente raggruppati per conversazione
in modo simile a quanto avviene sui newsgroup Internet. L’enfasi quindi
si sposta dall’ordinamento dei messaggi (per data, mittente, contrassegno
e così via) alla ricerca esatta del messaggio voluto.

Attualmente, il servizio di webmail è in fase di testing:
Google non si è sbilanciata sul rilascio definitivo. In questo periodo,
viene testata solo la versione inglese, ma la società ha nei piani la
localizzazione in diverse lingue.

Per quanto riguarda i requisiti di sistema, l’utente necessita solamente
di un browser come Internet Explorer (da 5.5 in poi), Netscape
(almeno 7.1), Mozilla (1.4) o Mozilla Firefox
(0.8). L’unica accortezza è che si devono essere attivati i JavaScript
e i cookie.

Al momento non è previsto il supporto POP3 o il forward
automatico dei messaggi, ma Goggle ha comunicato che in una fase successiva
del progetto è previsto che un utente possa accedere a messaggi Gmail
usando altri account.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here