Più sicure le transazioni e gli acquisti online con Kaspersky Internet Security 2013

La nuova edizione del software integra le tecnologie Safe Money e Prevenzione Automatica degli Exploit pensate per alzare il livello di sicurezza delle operazioni bancarie che implicano l’uso di denaro. Pronto anche il nuovo Anti-Virus 2013, potenziato sul versante prevenzione.

Sono stati principalmente due
gli obiettivi che hanno guidato lo sviluppo delle edizioni 2013 di Internet
Security
di Kaspersky: rendere più sicure le transazioni e le operazioni
bancarie e ridurre i rischi di eventuali minacce prevenendole. E tali obiettivi
sono stati raggiunti attraverso le tecnologie Safe Money e Prevenzione
Automatica degli Exploit.

Più in dettaglio, Safe Money integra
una serie di metodi di protezione, che intervengono quando l'utente svolge
attività online in cui c’è in ballo del denaro, come gli acquisti, il pagamento
elettronico con PayPal o l'accesso a un conto bancario. Le nuove funzionalità
cercano di offrire maggiore protezione per tutte le operazioni di tipo
finanziario agendo essenzialmente su tre versanti: nel primo caso viene
verificata l’attendibilità del sito cui ci si collega, in secondo luogo viene
aperto il browser in modalità “Safe” (la finestra è contraddistinta da sottile
un bordo verde) e viene infine controllata l’autenticità dei server cui ci si
collega per effettuare le operazioni. Da sottolineare che Safe Money si attiva automaticamente
quando si visitano i siti web di pagamento elettronico più diffusi e consente
all’utente di aggiungere la propria banca o un sito di shopping alla lista dei
preferiti.

Per incrementare ulteriormente il
livello di sicurezza, Safe Money analizza consiglia di mettere in atto una
serie di azioni prima di effettuare il pagamento (come per esempio aggiornare
eventuali programmi che potrebbero consentire eventuali attacchi) e rende
disponibile una tastiera virtuale, per impedire al malware di intercettare le
informazioni che vengono digitate. Questo protegge l’utente da eventuali
manomissioni durante l’inserimento delle password o dei numeri di carta di
credito.

Dal canto suo, la tecnologia Prevenzione
Automatica degli Exploit ha l’obiettivo di affrontare le minacce più
sofisticate che sfruttano le vulnerabilità del software. Gli exploit sono un’arma
informatica per infettare i computer di utenti che visitano pagine web ritenute
sicure. Prevenzione Automatica degli Exploit protegge intende proteggere da qualsiasi
tipologia di exploit, compresi quelli che utilizzano le vulnerabilità degli
zero-day. Questi ultimi sono tra i più pericolosi, perché infettano il sistema
utilizzando falle di sicurezza sconosciute o per le quali non sono ancora state
installati gli opportuni aggiornamenti. Con questa tecnologia Kaspersky intende
riconoscere attività non autorizzate, senza bloccare il normale funzionamento
di un programma potenzialmente vulnerabile, come un browser web o un
visualizzatore di documenti.

Le novità contenute nel nuovo
Internet Security 2013 di Kaspersky non si fermano alle due funzioni citate.
Tra le altre, troviamo anche un nuovo modulo Anti-spam e Anti-banner, un nuovo Anti-Virus,
un’interfaccia utente semplificata, che offre facilità di installazione,
attivazione e gestione (pur rimanendo molto simile a quella della versione
2012) e un minore impatto sulla durata della batteria dei computer portatili.

Queste ultime caratteristiche,
esclusi i moduli Anti-spam e Anti-banner, le troviamo anche all’interno del
nuovo Anti-Virus 2013, che non comprende le funzioni Safe Money e Prevenzione
Automatica degli Exploit.

Kaspersky Internet Security 2013
è in vendita a un prezzo che parte da 45,95 euro (per la licenza di un anno e
per la protezione di un unico computer). Il prezzo di Kaspersky Anti-Virus 2013
parte invece da 29,95 euro. Entrambi i prodotti sono già compatibili con
Windows 8.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome