Piccoli notebook crescono…

La domanda globale dei notebook sta crescendo più velocemente di quanto i ricercatori del mercato avevano previsto. A questa conclusione è giunta Intel, dopo aver considerato una recente previsione di Idc che parlava di una crescita di 23 …

La domanda globale dei notebook sta crescendo più velocemente di
quanto i ricercatori del mercato avevano previsto. A questa
conclusione è giunta Intel, dopo aver considerato una recente
previsione di Idc che parlava di una crescita di 23 milioni di unità
nel 2000. Crescita, quest'ultima, sottostimata secondo un portavoce
di Intel. La società, infatti, si aspetta di suppo rtare oltre
30 milioni di notebook nel 2000.
Secondo la casa di Santa Clara, fornendo capacità aggiuntive di
sicurezza, i laptop diventeranno l'elemento chiave di supporto dei
lavoratori mobile in costante aumento. Alla fine del 2001 Intel
prevede di mettere in pista la propria Protected Access Architecture,
un set di misure attualmente in via di sviluppo, che offrirà un
miglior accesso sicuro ai dati per i notebook. Intel sta prendendo in
considerazione anche un ampio range di tecnologie di sicurezza, come
le analisi biometriche e le soluzioni smart card. Anche la tecnologia
wireless permetterà ai notebook di interagire con altri dispositivi
come i telefoni cellulari e i Pda (Personal Digital Assistant)
permettendo loro di essere utilizzati per accedere ai notebook. Con
l'arrivo del prossimo anno, la casa di Santa Clara si aspetta di
raddoppiare la velocità di clock dei propri processori più veloci,
per utilizzarli nei portatili. Un portavoce di Intel ha dichiarato
che nel 2001 i processori aumenteranno la velocità a oltre 1 GHz e,
forse, a 1,4 GHz. Attualmente, il processore più potente per i
notebook è il Pentium III a 750 MHz. Vi è poi da mettere in conto che
la domanda degli utenti in fatto di notebook sta cambiando.
Inizialmente utilizzati al posto dei desktop pc, il loro sviluppo è
ora guidato da Internet e dagli utenti che chiedono sempre più spesso
dispositivi leggeri, con batterie dalla durata lunghissima, un grande
schermo e feature "di serie" come il Dvd. Ma il portavoce di Intel ha
concluso che andare incontro alle richieste degli utenti spesso non è
così facile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here