Philips e Lg insieme nei monitor

Philips Electronics Nv e il gruppo sudcoreano Lg Electronics hanno annunciato una possibile evoluzione degli accordi che già legano le due aziende per lo sviluppo di display piatti a cristalli liquidi. I piani per la nuova joint venture includon …

Philips Electronics Nv e il gruppo sudcoreano Lg Electronics hanno
annunciato una possibile evoluzione degli accordi che già legano le
due aziende per lo sviluppo di display piatti a cristalli liquidi. I
piani per la nuova joint venture includono la decisione di fondere le
rispettive unità produttive di televisori e monitor per computer,
dando così vita a un fornitore leader su scala mondiale con quasi 6
miliardi di dollari di fatturato. Le attività nel campo degli schermi
Crt (tubi a raggi catodici) di Philips e Lg dovrebbero essere oggetto
di un merger paritario, al 50%. La nuova azienda avrà 36mila
dipendenti e combinerà le strutture produttive di Philips in Europa,
Cina e nelle Americhe insieme agli stabilimenti Lg in Asia. Per
Philips, maggior costruttore europeo di apparecchi di consumo e
lampadine e numero due dei semiconduttori, ha dichiarato che
l'accordo garantirà un incremento dell'utile fin dal pirmo giorno di
avviamento, grazie alla fusione delle proprie capacità a livello di
marketing globale e innovazione, con l'esperienza industriale e
manifatturiera di Lg. La fusione dovrebbe essere completata entro la
prima metà del 2001, con il conferimento a Lg di una somma di 1,1
miliardi di dollari per compensare la diversa valutazione delle due
divisioni. Secondo le prime reazioni degli analisti finanziari, la
joint venture potrebbe avere un considerevole successo. Frits de
Vires, di Rabo Securities calcola che la quota di mercato combinata
sarà del 23 percetno, contro il 14 del gruppo Samsung.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here