Home Digitale Perché ci aspetta un anno di Aiops, lo spiega NetApp

Perché ci aspetta un anno di Aiops, lo spiega NetApp

Secondo NetApp, nel 2021, ottimizzazione autonoma e AIOps saranno fondamentali per lo sviluppo dello smart working.

Infatti, i team IT saranno sempre più spesso incaricati di monitorare la loro infrastruttura per garantire che non si verifichino sovraccarichi tra l’applicazione remota e l’utilizzo di VDI. Gli strumenti tradizionali si sono basati di norma su regole inflessibili, il che ha reso difficile monitorare, ottimizzare e risolvere i problemi degli ambienti cloud ibridi in un periodo in cui c’è stato un enorme aumento di dati e le sfide inaspettate poste dal COVID-19.
Vedremo un aumento di proprietari di applicazioni che preferiranno un’infrastruttura che ottimizzi continuamente i carichi di lavoro, con team IT che implementano AIOps – utilizzando l’intelligenza artificiale e l’analisi predittiva per ottenere informazioni essenziali sullo stato della propria infrastruttura – permettendo loro di concentrarsi sul lavoro di innovazione e di evitare gli ostacoli dati dal monitoraggio della rete o dei dati.

Ronen Schwartz, SVP Cloud Volumes
Ronen Schwartz, SVP Cloud Volumes

Secondo Ronen Schwartz, SVP Cloud Volumes di NetApp, ora più che mai, i team si affidano alla tecnologia dell’intelligenza artificiale per aiutare a interiorizzare e analizzare i dati decisivi per tenere informate le attività di tutta l’azienda, soprattutto in un periodo in cui l’aumento dell’efficienza e la riduzione dei costi non necessari sono al primo posto nella lista delle azioni per garantire la longevità.
Nel 2021 continueremo a vedere le imprese adottare soluzioni di intelligenza artificiale, ma molte scopriranno di non possedere l’infrastruttura adeguata per gestire i dati necessari per alimentare le pipeline AI/ML alla velocità e alla scala richieste. Questo sarà vero soprattutto post-COVID, poiché le aziende cercheranno di ottenere un maggiore ROI dalle loro trasformazioni digitali. Il risultato sarà un boom di software per migliorare la produttività e la qualità della vita per i team IT e DevOps.

Il CTO di NetApp Biren Fondekar afferma senza esitazione che l’assistenza sanitaria a domicilio diventerà la regola. I controlli della salute si svolgeranno dalle casa con telecamere e sensori con funzioni di calcolo e di memorizzazione collegate a Internet, per creare un’esperienza di persona ma on-demand, quando meglio si adatta agli impegni di ognuno .

Fondekar ritiene che la sanità abbia subito i cambiamenti più rapidi quest’anno. Le chiusure per il COVID in tutto il mondo hanno costretto gli operatori sanitari a introdurre immediatamente la telemedicina per la maggior parte degli scenari di assistenza primaria. Anche il personale sanitario in ruoli come quello dei farmacisti ospedalieri lavora ora a distanza, con i chirurghi che mettono piede in ospedale solo quando è il momento di eseguire un intervento. Tutto ciò che non richiede cure pratiche viene eseguito a distanza. Questi tipi di cambiamenti continueranno, accelerando la digitalizzazione dell’assistenza sanitaria.

Biren Fondekar, CTO NetApp
Biren Fondekar, CTO NetApp

Il manager della società afferma che si tratta di settori che offrono servizi grazie ai quali le persone possono stare a casa o distanziarsi dalle altre persone. In passato venivano chiamati ‘servizi di convenienza’, vedi Grub-Hub/Uber Eats/DoorDash, e hanno aperto la strada a questo tipo di modello di servizio. Questo modello ora è stato sperimentato, adottato e scalato da così tante imprese che ci aspettiamo che i futuri modelli di business ruoteranno intorno al concetto o all’idea di ‘che servizio può offrire la persona 1 per la persona 2, in modo che la persona 2 non abbia bisogno di lasciare il comfort della propria casa.

Fondekar conclude dichiarando con convinzione che l’impatto più importante per il settore IT sia riscontrabile nell’accelerazione della trasformazione digitale.
La consapevolezza che i lavoratori della conoscenza possono essere produttivi al di fuori di un ufficio tradizionale, i grandi affari di vendita in qualsiasi settore possono essere fatti a distanza e i consumatori possono soddisfare quasi tutte le loro esigenze online. Questo accelera notevolmente la necessità di digitalizzare e quella di gestire più dati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php