Per Lucent licenziamenti in vista

Lucent Technologies sta pianificando il taglio di 10.000 posti di lavoro e una spesa complessiva di ristrutturazione superiore 1 miliardo di dollari. Lo affermano gli analisti finanziari che seguono l’azienda, prevedendo tra la varie possibili misure u …

Lucent Technologies sta pianificando il taglio di 10.000 posti di
lavoro e una spesa complessiva di ristrutturazione superiore 1
miliardo di dollari. Lo affermano gli analisti finanziari che seguono
l'azienda, prevedendo tra la varie possibili misure un
ridimensionamento dell'inventario, la sospensione di alcuni prodotti,
la dismissione di impianti ed edifici. Il costo totale potrebbe
essere compreso tra 1 e 2 miliardi di dollari. Il numero di
licenziamenti e prepensionamenti (ma i primi saranno, si dice, in
maggioranza) porterebbe a una riduzione del 10% dell'attuale forza
lavoro di 106.500 dipendenti, una cifra che non comprende i 16.500
addetti della divisione di microelettronica Agere, prossimo spin off
del gruppo. L'annuncio ufficiale della manovra dovrebbe coincidere
con la pubblicazione dei dati relativi all'ultima trimestrale, chiusa
il 31 dicembre, ma l'azienda ha finora rifiutato ogni commento.
Se i costi di ristrutturazione dovessero realmente avvicinarsi al
segmento superiore dell'intervallo oggi stimato, Lucent potrebbe
trovarsi a spendere più di quanto guadagnato in tutto il 2000
fiscale, in cui è stato registrato un utile netto operativo,
comprensivo delle voci straordinarie, pari a 1,68 miliardi di
dollari. Ma il costruttore di sistemi di telecomunicazione deve
cercare di recuperare un'annata disastrosa, caratterizzata anche dal
licenziamento del presidente e amministratore delegato, in seguito a
sfilza di mancati obiettivi di profitto. I continui passi falsi di
Lucent hanno ridotto dell'80% il valore del titolo in borsa. Le medie
calcolate da First Call/Thomson parlano di una perdita trimestrale
pari a 27 centesimi per azione. Nell'ottobre scorso, l'azienda ha
deciso di richiamare l'ex presidente e Ceo Henry Schacht, secondo il
quale Lucent avrebbe sbagliato nel cercare di perseguire un ritmo di
crescita per lei insostenibile, per giunta in un periodo in cui non è
stata capace di anticipare la forte richiesta di dispositivi ottici a
larghissima banda.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here