Per l’imprenditoria femminile, Fondo di Garanzia di 300 milioni di euro

Le risorse saranno destinate a interventi di garanzia diretta, cogaranzia e controgaranzia a copertura di operazioni finanziarie finalizzate all’attività di impresa. Una percentuale della dotazione sarà destinata a interventi in favore di startup.

A disposizione delle imprese guidate da donne ci sono 300 milioni di euro di credito garantito. Questo
grazie all'accordo
sottoscritto dal ministro del Lavoro e
delle Politiche Sociali Elsa Fornero e dal ministro dello Sviluppo
economico Corrado Passera per la costituzione di una sezione speciale
del Fondo Centrale di Garanzia dello Stato dedicata all'imprenditoria
femminil
e.

Tale
sezione, finanziata con 20 milioni di euro messi a disposizione in quota
paritaria dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le
Pari Opportunità e da risorse del Fondo stesso, permetterà alle piccole e medie
imprese in rosa di accedere con maggiore facilità e a condizioni di favore al credito.

Il Fondo prevede l'utilizzo delle risorse per interventi di garanzia diretta,
cogaranzia e controgaranzia a copertura
di operazioni finanziarie finalizzate all'attività di impresa. La ripartizione
del rischio al 50% tra le risorse a valere sul Fondo e quelle della sezione
speciale e condizioni più favorevoli per la concessione della garanzia. E una
percentuale della dotazione a interventi in favore di imprese start up
(inizialmente la metà, in seguito la percentuale sarà modificata sulla base di
valutazioni del Dipartimento per le Pari Opportunità).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here