Per le Pmi valtellinesi, la liquidità arriva dal “Fondo Fiducia”

Continuano le opportunità a tasso agevolato offerte dal “Fondo” per sostenere la proponsione delle Pmi agli investimenti e di soddisfare il bisogno di denaro.

E' ancora possibile presentare
richieste di finanziamento sul bando 'Fondo Fiducia Valtellina',
l'iniziativa della Provincia di Sondrio, Camera di Commercio, banche locali,
associazioni di categoria e i rispettivi confidi per fornire alle aziende uno
strumento finanziario in grado di sostenerne la propensione agli investimenti e
di soddisfare il bisogno di liquidità.

Con i fondi attualmente
disponibili, pari a circa 800mila euro, si prevede di poter garantire
l'erogazione di almeno 50 milioni di euro di finanziamenti a tassi di interesse
particolarmente competitivi e, per tale via, stimolare un circuito virtuoso a
beneficio dell'intero sistema economico e sociale provinciale.

Beneficiari dell'iniziativa sono le
micro, le piccole e le medie imprese
con sede o una unità produttiva in
provincia di Sondrio, regolarmente iscritte al Registro Imprese della Camera di
Commercio di Sondrio e operanti nei settori dell'agricoltura,
dell'artigianato, dell'industria, del commercio, del turismo e dei servizi.

In caso di finanziamenti garantiti
al 50% dai confidi le linee di credito a disposizione delle imprese sono le
seguenti:

-
finanziamenti per investimenti:

• importo: compreso tra
un minimo di 10.000 ed un massimo di 500.000,00 euro;

• durata fino a 120
mesi, compreso pre-ammortamento massimo di 24 mesi;

• tasso applicato:
euribor 3 mesi + spread 3,50%.

-
finanziamenti per liquidità aziendale:

• importo: compreso tra
un minimo di 10.000 ed un massimo di 150.000,00 euro;

• durata fino a 60 mesi,
compreso pre-ammortamento massimo di 12 mesi;

• tasso applicato:
euribor 3 mesi + spread 3,75%.

In caso di garanzia del confidi
superiore al 50% i tassi applicati subiranno un ulteriore riduzione, la cui
misura sarà definita di volta in volta con l'istituto di credito; per agevolare
ulteriormente le imprese sono stati inoltre definiti costi di istruttoria,
costi di incasso rata e commissioni fideiussorie ridotti.

Per garantire un efficace sostegno
alla liquidità aziendale l'accordo prevede che, salvo cause di forza maggiore,
gli istituti di credito dovranno mantenere in favore delle aziende beneficiarie
le linee di credito in essere all'atto della presentazione della richiesta di
finanziamento.

In caso di finanziamenti per
investimenti sono considerati ammissibili i progetti aziendali realizzati sul
territorio della provincia di Sondrio e strettamente funzionali all'esercizio
dell'impresa, quali:

- acquisto di
brevetti, licenze, software, hardware ed altre attrezzature informatiche;

- opere edilizie
di ristrutturazione e di efficientamento energetico degli edifici ove viene
svolta l'attività, con relativi impianti tecnologici ed igienico sanitari;

- acquisto di
immobili strumentali all'esercizio dell'attività, ivi compresi i terreni
agricoli;

- acquisto di
macchinari, attrezzature, arredi, impianti, autocarri e beni strumentali
similari;

- ogni altro
intervento finalizzato all'acquisto di beni materiali strettamente funzionali
all'esercizio dell'attività di impresa;

- spese di
progettazione, consulenze, collaudi ecc. nel limite max del 10%
dell'investimento complessivo.

Sono inoltre ammessi gli
investimenti per nuove costruzioni ed ampliamenti di fabbricati a destinazione
strumentale già esistenti a condizione che, all'atto della domanda, venga
comprovata la realizzazione dell'opera nei successivi 12 mesi.

Sono ammissibili le spese sostenute
a partire dal 1° gennaio 2012 e quelle effettuate entro 6 mesi dalla
comunicazione di concessione del finanziamento, termine che sale a 12 mesi in
caso di lavori di cui al precedente punto a).

Le domande di finanziamento potranno
essere presentate al confidi di riferimento, anche attraverso l'istituto di
credito di fiducia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome