Per le Pmi serve una sicurezza ad hoc

Una tappa fortemente voluta dalle Pmi del Nord Est, quella del Security Summit di Verona. Tra case history e momenti formativi, si parla della sicurezza a misura di impresa. Piccola.

C'è una tappa veronese per il Security Summit, l'evento promosso da Clusit, associazione italiana per la sicurezza informatica alla quale hanno aderito oltre 500 aziende e organizzazioni.
Il 4 ottobre, presso il Crowne Plaza Hotel Verona Fiera, l'evento viene riproposto nel suo format tradizionale, ma con un focus specifico per le imprese e le pubbliche amministrazioni del Nord Est.

Spiega Paolo Del Giudice, segretario generale del Clusit: ” La scelta della tappa veronese nasce da un'esigenza di aggiornamento, confronto e formazione sul tema della salvaguardia delle informazioni, delle reti e dei sistemi It manifestata dalle aziende del Triveneto. Abbiamo riscontrato un bisogno concreto e un vivo interesse da parte delle piccole e medie imprese del Nord Est di riunire sul territorio esperti di sicurezza informatica per creare un reale momento di approfondimento tra addetti ai lavori, imprese e Istituzioni. E proprio le Istituzioni locali hanno contribuito attivamente alla realizzazione di questo nuovo appuntamento, tanto è vero che saranno presenti esponenti della Camera di Commercio di Verona, del Comune, della Provincia, di Confindustria, di Federconsumatori e della Polizia Postale e delle Comunicazioni”.
Fin da subito, nell'organizzazione dell'evento sono state coinvolte le associazioni di categoria, principalmente associazioni professionali, associazioni di aziende utenti e comunità di esperti.

Secondo Clusit le piccole e medie imprese hanno mostrato molto interesse per tutto ciò che riguarda la sicurezza delle transazioni online, soprattutto perché molte piccole e medie imprese di settori diversi stanno esplorando le opportunità offerte dall'ecommerce, le truffe online, la protezione dei dati dei clienti.
Non è dunque casuale che il convegno si apra proprio con un dibattito intitolato ”Frodi su Internet e furti di dati e documenti riservati: le nostre aziende sono protette?”.
”Abbiamo invitato a intervenire i responsabili It di alcune medie imprese della zona, per portare la loro testimonianza affinché il pubblico possa beneficiare della loro esperienza pratica”.

Inoltre, è stata anche organizzata una apposita sessione su «Il rischio informatico nelle piccole imprese» , nella quale si spiegherà come la gestione del rischio informatico nella piccola impresa debba tenere conto delle particolarità di questa tipologia di azienda.
”Molti standard e best practice sono concepiti per aziende più grandi. Anche se in teoria possono essere adattati ad aziende di qualsiasi dimensione, questa strada comporta uno sforzo che spesso non è commisurato ai vantaggi. Può essere invece utile un approccio più pragmatico, pur senza perdere di vista i principi che guidano la gestione del rischio informatico. Saranno anche affrontate le problematiche di rischio specifiche per le piccole imprese, legate alle nuove offerte di outsourcing, come ad esempio il cloud computing”.

A Verona, si parlerà molto dell'utilizzo professionale di smartphone, tablet, laptop personali, dell'importanza di una corretta gestione delle identità in ambito aziendale e della cifratura dei dati, come dell'importanza della classificazione delle informazioni quale elemento chiave per la protezione delle informazioni in azienda. Un ulteriore argomento è rappresentato dalla compliance e dall'impatto per le aziende dopo le recenti novità adottate dal parlamento in tema di trattamento dei dati personali.

Per quanto riguarda le presenze, al momento si contano oltre 200 iscrizioni, ” soprattutto da parte di responsabili It di piccole e medie aziende e di pubbliche amministrazioni locali, manager e titolari d'azienda, professionisti ed esperti del settore, consulenti legali”, mentre tra le aziende coinvolte ci sono 14 partner di canale attivi sul territorio, sia con un desk informativo, sia con presenza diretta nel corso delle sessioni formative.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here