Per il nuovo Centrino, Hp rivoluziona i suoi notebook

Modificata totalmente l’offerta business, che annovera ora tre linee e sette macchine, cinque a base Centrino Pro e solo una con processore Amd. Santa Rosa entra anche in due portatili consumer

Arriva il nuovo Centrino e Hp rivoluziona l'offerta di
notebook business. E integra alcuni modelli nella gamma consumer. Una mossa,
questa, che evidenzia la propensione dell'azienda a mantenere una solida
partnership con Intel, relegando un po' in secondo piano, soprattutto sul
versante professionale, i prodotti a base Amd.


Dal listino Hp scompaiono le sei gamme di portatili indirizzate agli utenti
aziendali e ne nascono tre nuove: l'obiettivo di questa scelta è di
avere un'offerta più chiara e di facilitare le scelte
degli acquirenti
. In linea con questa decisione, le tre nuove linee di
prodotto si chiamano Ultra-Light (serie 2000), Balanced
Mobility
(serie 6000) e Performance (serie 8000). Ma
più che dalla sigla del singolo modello, le peculiarità di ogni macchina sono
meglio identificate da un suffisso che accompagna la sigla stessa. Hp ha infatti
definito quattro suffissi: “s” (standard, caratteristiche
essenziali, disegnato per coniugare al meglio prestazioni e prezzo),
“b” (business, caratteristiche più ricche, elevate sicurezza e
connettività wireless), “p” (professional, caratteristiche
innovative e design robusto) e “w” (workstation, massime
prestazioni).


Le gamme Ultra-Light e Performance utilizzano il nuovo Centrino Pro, mentre
la linea Balanced Mobility annovera un modello con Centrino Pro, uno con un
processore Intel a 64 bit e uno con un Amd a 64 bit. Sicurezza, facilità
d'uso e affidabilità
sono le peculiarità su cui pone l'accento Hp, ma
anche il forma factor è completamente rinnovato. Inoltre, grazie alla
caratteristiche dell'architettura “Santa Rosa”, grande enfasi è posta anche
sulla connettività wireless, che può arrivare a sfruttare il
nuovo 802.11n. In più, tutti i modelli possono integrare il modulo Hsdpa.


I prezzi base delle macchine partono da un minimo di 1.249 euro e
arrivano a 2.399 euro
, ovviamente Iva esclusa. La disponibilità è
prevista tra luglio e agosto.


Sul versante consumer, le novità si concretizzano in due macchine,
Pavilion dv2555 e dv6580 che vanno a integrare l'offerta. Nello
sviluppo di questi due notebook grande attenzione è stata posta al
design, che riprende l'HP Imprint dei recenti annunci
rivedendolo secondo una forma volta a conferire nel contempo maggiore robustezza
ed eleganza. Intel Centrino Core 2 Duo T7300, 256MB Video Ram Intel X3100,
Windows Vista Home Premium, 2 GB di Ram, hard disk da 160 o 200 MB,
masterizzatore DVd Lightscribe, telecomando sono le principali caratteristiche.
In dotazione anche il software Microsoft Works 8.


Con schermo da 14” wide, il Pavilion dv2555 costa 1.199
euro
, mentre il dv6580, che ha uno schermo da 15” wide, costa
1.299 euro
. I prezzi sono ovviamente Iva inclusa. I due notebook
dovrebbero essere nei negozi entro la fine del mese.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here