Per Esprinet la ripresa è già iniziata

L’amministratore delegato Alessandro Cattani spiega che da qualche mese le aziende hanno ricominciato a investire

9 febbraio 2004 L'espressione che campeggia
sulla prima pagina di Affari e finanza (il settimanale di Repubblica che si
occupa di economia) è sorridente: E di motivi per essere allegro Alessandro
Cattani, amministratore delegato di Esprinet, ne ha parecchi visto che il
distributore sembra continuare senza problemi la sua marcia. I
dati delle prossime trimestrali che dovrebbero uscire nei prossimi giorni
daranno un quadro più ampio della situazione ma per il momento è il caso di
segnalare l'opinione di Cattani intervistato da Giuseppe Turani. “A
settembre
- spiega l'ad di Esprinet - ci sono stati forti segnali di
ripresa”
. Già ad agosto si capiva che la situazione stava cambiando ma
la svolta è arrivata dopo le vacanze fino ad arrivare a
dicembre durante il quale “c'è stato un vero boom che poi è proseguito a
gennaio”
. Cattani sottolinea come siano aumentati di parecchio gli acquisti
di pc. “Ordini per 4-5 mila pc alla volta. E' dal 2000 che non accadeva.
Questo significa che anche le aziende hanno cominciato a rinnovare la loro
informatica dopo anni di pausa e di attesa. Insieme a questi ordini sono tornati
anche gli acquirenti di grosse macchine Unix
. Per
esprinet tutto questo movimento significa che a dicembre la società è andata di
oltre il 10% sopra il budget. A Parte la riscossa del pc Cattani sottolinea poi
l'incredibile momento del digitale che per quanto riguarda il consumer continua
a trainare le vendite.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here