Per Cisco un trimestre piu critico del previsto

Il dominatore del mercato delle reti basate sul protocollo Ip ha definito più critico del previsto il trimestre in corso, riservandosi una certa dose di ottimismo per le prospettive a più lungo termine. Anche Cisco è stata colpita …

Il dominatore del mercato delle reti basate sul protocollo Ip ha
definito più critico del previsto il trimestre in corso, riservandosi
una certa dose di ottimismo per le prospettive a più lungo termine.
Anche Cisco è stata colpita dalla contrazione degli investimenti da
parte dei suoi maggiori clienti nel settore delle telecomunicazioni,
confermando che nessuno può sentirsi del tutto immune dal generale
rallentamento dell'economia americana. L'ammissione è dello stesso
John Chambers, amministratore delegato di Cisco, anch'egli tra i
partecipanti del Forum mondiale dell'economia a Davos. "Il clima
del settore per questo mese di gennaio ci sembra più lento. Venti
giorni fa incontrando i nostri investitori abbiamo già detto di
essere stati colti un po' di sorpresa e di sentirci nel mezzo di una
sfida. E come pensavamo non è per niente facile"
, ha detto
Chambers. Il semestre iniziale del 2001 sarà caratterizzato secondo
Chambers da un grado molto elevato di incertezza nelle previsioni di
ordine finanziario. Incertezza legata alla difficoltà di analizzare
il comportamento dei grandi gestori di telecomunicazioni dal punto di
vista del capital spending. Ci sono però segni che invitano a un
cauto ottimismo sul semestre successivo, a incominciare dalla maggior
capacità di adattamento dimostrata dalle aziende e dagli operatori
europei.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here