Per Assinform rimane difficile il rapporto tra Pmi e Ict

Diminuiscono ancora gli acquisti di information technology da parte delle imprese da 1 a 49 addetti

Se il 2005 doveva essere l'anno della ripresa del mondo high tech nelle Pmi,
allora il fallimento è stato totale. Nonostante i ripetuti inviti
all'innovazione, gli appelli del vertice confindustriale, convegni e altro,
anche nell'anno appena trascorso la spesa delle piccole e medie imprese non si è
schiodata da quel 18,6% che non migliora di certo il risultato dell'anno
precedente.


Secondo il rapporto Assinform, che ogni anno fotografa la
situazione dell'INformatrion & communication technology in
Italia,  le imprese da 1 a 49 addetti, la stragrande maggioranza delle
aziende italiane, vale 3,4 milioni di euro di acquisti Ict con un calo dell'1,4%
rispetto all'anno precedente che aveva già segnato una diminuzione del 3,3%.
Molto meglio hanno fatto le medie imprese che hanno migliorato la performance
dell'1,7% e sul totale della spesa It valgono 4,5 milioni (24,7%). Il grosso
rimane comunque appannaggio delle grandi imprese che significano il 56,7% della
spesa totale con 10,5 milioni di euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here