Per 3 Italia è tempo di super Internet

Parte la tecnologia HSUPA che trasmette in uplink già adesso a 1,4 Mbps. A Natale i primi sistemi, nell’estate 2008 i nuovi telefonini.

3 Italia ha presentato ufficialmente la tecnologia HSUPA
che la società ha sviluppato grazie ad Ericsson: la velocità di trasmissione dati è
di 1,4 Mbps ed è già implementata su Milano, Roma, Torino, Napoli, Catania,
Bologna, Bergamo e nei principali aeroporti.

Per mostrare lo stato del nuovo servizio, alcuni file sono
stati inviati contemporaneamente sia su rete HSUPA sia su rete UMTS;
quest'ultima viene identificata con la velocità di trasmissione minima, pari a
64 kbps, rispetto alla quale HSUPA è oltre 20 volte più veloce.


La brusca accelerazione dell'uplink (la “U” nella sigla) rende
possibile l'invio degli UGC, contenuti generati dall'utente, direttamente dal
telefonino, un dispositivo che può registrare filmati ormai di buona
qualità.


La tecnologia HSUPA richiede telefonini di nuova
generazione e verrà proposta in flat rate. L'offerta con datacard e sistemi
embedded sarà lanciata a Natale, mentre i dispositivi di nuova generazione li
avremo nell'estate del 2008.

Tecnicamente parlando lo standard
UMTS potrebbe permettere una velocità fino a 1,9 Mbps, mentre HSUPA ha un
massimo teorico di 5,76 Mbps. Oltre alla velocità è stata migliorata anche la
latenza.


HSUPA è l'acronimo di High Speed Uplink Packet Access, mentre la tecnologia
analoga nel downlink è HSDPA (High Speed Downlink Packet Access). In una
ipotetica scala di avanzamento graduale delle generazioni telefoniche, laddove
UMTS era di terza generazione e quindi 3G, HSDPA è considerato 3,5G e HSUPA
addirittura 3,75G.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here