Pentium III a 550 MHz e crollo dei prezzi per gli altri modelli

Pc desktop ancora più potenti grazie all’aggiornamento di frequenza operat o da Intel sui processori Pentium III, arrivati ora ai 550 MHz di clock, che si aggiungono alle velocità di 450 e 500 MHz, lanciate un paio di mesi fa. Una version …

Pc desktop ancora più potenti grazie all'aggiornamento di frequenza operat
o
da Intel sui processori Pentium III, arrivati ora ai 550 MHz di clock, che
si aggiungono alle velocità di 450 e 500 MHz, lanciate un paio di mesi fa.
Una versione a 550 MHz dei Pentium III Xeon per server e workstation è
stata introdotta dal vendor già dallo scorso marzo.
Tra i produttori di pc che implementeranno da subito il nuovo chip
troviamo, in prima fila, Hewlett-Packard, che lo utilizzerà nella serie di
pc aziendali Vectra, nelle workstation Kayak Xa-s e nei NetServer Lpr.
Compaq lo introdurrà, invece, nei pc DeskPro, mentre Ibm aggiornerà la
linea Pc 300Pl oltre alle IntelliStation E Pro e M Pro. Infine, anche Nec
utilizzera il Pentium III a 550 MHz nei propri PowerMate 5200.
Al lancio della nuova versione del chip, corrisponde, come di consueto, la
compressione dei prezzi sulle precedenti, che questa volta appare tuttavia
molto consistente e che arriva a distanza di solo un mese da una precedente
riduzione: se per i nuovi Katmai a 550 MHz bisogna spendere 744 dollari
(per lotti di mille unità), i Pentium III a 500 MHz passano da 637 dollari
ai 483 attuali, mentre la versione a 450 Mhz scende da 411 a 273 dollari,
sempre per quantità di mille esemplari. Quanto ai Pentium II, si
posizionano ora esattamente sulle quotazioni dei fratelli "maggiori": 273
dollari per i 450 Mhz e 181 per il modello a 400 Mhz. Un chiaro segnale, di
fatto, del destino che Intel intende dare alla serie.
Ma se Intel si muove sulla fascia alta dei pc, il rivale Amd fa un analogo
passo in quella bassa, introducendo una versione a 500 MHz dei propri K6-2.
Attualmente in fase di primi esemplari, i nuovi chip saranno disponibili in
massa nel terzo trimestre. Non si conosce al momento l'esatta quotazione
dei nuovi chip, mentre si presume che questa velocità di clock sia il
limite massimo raggiungibile dalla serie K6-2.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here