Pentax KP, una K-3 “in piccolo”

C’è una nuova reflex per gli amanti del marchio Pentax: è stata annunciata la nuova Pentax KP, fotocamera di impostazione tradizionale che eredita alcune caratteristiche della sorella maggiore K-3 ma in un corpo di dimensioni contenute che sarà sul mercato alla fine di febbraio.

Il cuore della Pentax KP è un sensore CMOS da 24 megapixel ad alta sensibilità che arriva a ben 819.200 ISO equivalenti. Spiccano anche le caratteristiche dell’otturatore, che meccanicamente arriva a tempi di scatto di 1/6.000 sec ma ha anche una opzione elettronica per arrivare a 1/24.000 sec. Al sensore - che non ha filtro low-pass - è applicato il sistema di stabilizzazione a cinque assi IBIS derivato dalla full-frame K-1, che secondo la casa madre Ricoh garantisce 5 stop di margine, e un sistema autofocus a 27 punti (25 a croce) uguale a quello della K-3.

Pentax KP
Pentax KP

Come è tipico delle reflex Pentax, sono ampie le possibilità di personalizzazione nelle modalità di scatto. Tra queste si segnalano anche le opzioni per il timelapse, la priorità tempi e diaframmi e la priorità di sensibilità ISO. Il mirino offre una copertura del 100 percento dell’inquadratura. Le funzioni video comprendono riprese Full HD a 60 frame al secondo.

La Pentax KP è anche una buona reflex per gli appassionati di fotografia outdoor: funziona senza problemi sino a -10 gradi ed è protetta da polvere e umidità da ben 67 guarnizioni. Il costo ufficiale dichiarato per il solo corpo è di 1.099 dollari, in Italia sarà distribuita da Fowa. Che la illustra in un video.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome