Pensando al retail di domani

Casse “fai da te” carrelli elettronici e schermi Lcd per il visual merchandising. Così si venderà (e si comprerà) nell’immediato futuro anche nel nostro Paese

Febbraio 2006, L'automazione è la parola d'ordine di molti fornitori che approcciano
i negozi. Un'automazione sempre più "spinta" e avanzata. Per avere
un'idea più precisa abbiamo incontrato Roberto Sironi,
amministratrore delegato della nuova divisione Wincor Nixdorf
Retail
, nuovo nome preso da quest'anno dalla ex Sid, entrata
nel gruppo nel 2002 portando la sua rete di punti vendita e centri assistenza.
«Dove ci sono i grandi retailer noi ci siamo - afferma
Sironi -, ma non solo. Con la nostra rete di 250 dealer, i centri
assistenza e oltre 300 tecnici, siamo presenti in modo capillare in tutto
il Paese. Il nostro obiettivo è offrire ai clienti soluzioni tecnologiche
innovative, che vanno dalla trasformazione della tradizionale barriera
casse alle nuove modalità per il merchandising sul punto vendita»
.

Tra le offerte della società, le nuove barriere di self check-out,
con architettura software basata su standard internazionali, dotate di
guida utente multimediale semplice e intuitiva che consentono di ridurre
le code e di offrire privacy e completo controllo al cliente. Disponibili
in diverse varianti con altrettante utilità (dal nastro trasportatore
all'imbustatore per acquisti) grazie al volume più ristretto
permettono, a parità di spazio, di installare più unità.

«Due nostri grandi clienti le hanno già adottate in aggiunta
alle barriere tradizionali, con soluzioni studiate ad hoc, e altri stanno
valutando i vantaggi competitivi della nostra proposta: siamo in grado
di offrire non solo i prodotti Wincor Nixdorf, ma anche consulenza per
lo studio, per la progettazione e per la realizzazione delle soluzioni
più adatte al tipo di cliente, anche andando a scrivere un software
ritagliato sulle sue esigenze merceologiche»
. Tra le altre
novità per i retailer ci sono anche il carrello elettronico, con
un display che permette di controllare prezzi e quantitativi della merce
mentre si fanno gli acquisti e nuovi schermi elettronici pensati per il
visual merchandising, integrati con il software Prestige per la gestione
del materiale commerciale.

«Ma non dimentichiamo per questo le barriere tradizionali
- conclude Sironi -. Oltre alle nuove versioni dei registratori di
cassa già esistenti, abbiamo progettato anche due nuovi modelli
e abbiamo pronta la nuova cassa con funzioni di gestione e conteggio dei
contanti. L'addetto cassa non deve far altro che inserire i soldi, la
macchina pensa a tutto: dà il resto e fa in automatico il conteggio
totale dell'incasso. Si guadagna così in sicurezza e si rendono
superflui i tempi di chiusura-cassa a fine giornata»
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here