PayPal, una app carica tutti

PayPal Carica è una app studiata appositamente per il mercato italiano e sviluppata in collaborazione con epay, player internazionale specializzato nei prodotti prepagati.

Il prodotto è stato pensato in particolare per le famiglie, dove la richiesta di ricarica del credito telefonico assume spesso i toni dell’urgenza.

PayPal Carica nasce per fare ciò che il suo nome indica: fornire la ricarica di credito telefonico alle SIM dei principali gestori di telefonia (Vodafone, Wind Tre, Tim), con poche azioni e in maniera immediata.

PayPal Carica pone fine all’utilizzo di app diverse e alle tempistiche aggiuntive: basta scaricare l’app, confermare i propri dati e si è pronti.

Per acquistare ricariche sarà necessario avere un conto PayPal, mentre per richiederle basterà  utilizzare l’app che invierà la richiesta a chi dovrà poi ricaricare.

L'app può essere collegata alla rubrica telefonica dello smartphone e consente non solo di richiedere la ricarica, ma anche di accettare le richieste di ricarica in un solo tap.

PayPal Carica
Developer: PayPal Mobile
Price: Free
PayPal Carica
Developer: PayPal, Inc.
Price: Free

La storia dello sviluppo di PayPal Carica nasce dall’osservazione dei dati per il mobile in Italia, mercato notoriamente composto per circa l’80% di Sim prepagate, con un’utenza attenta alle offerte promozionali e con un’elevata frequenza di cambiamento del gestore telefonico.

Un mercato nel quale, di conseguenza, i genitori devono ricaricare i telefoni per tutti i componenti della famiglia almeno due, tre volte al mese tramite i siti o le singole app dei gestori di telefonia o, meno di frequente, le scratch card.

PayPal ha avvertito la necessità di una soluzione unica dalla quale gestire il credito telefonico in modo semplice e assicurare in ogni momento a se stessi, ai propri figli, ad altri familiari la ricarica di cui si ha bisogno per restare sempre connessi.

Prima di PayPal Carica, infatti, non esisteva una soluzione unica e l’utilizzo di app diverse, una per ogni gestore, rischiava di rendere più complesse le operazioni di ricarica, per non parlare del rischio di non riuscire a tenere sotto controllo la spesa complessiva. Importante è anche il fatto che PayPal Carica non obbliga a inserire ogni volta i dettagli della propria carta di credito o del proprio conto corrente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here