Partnership tra I.Net e Oraplus per fornire servizi di Web farm alla clientela business

La partnership commerciale si avvale degli skill di Oraplus nella gestione e monitoraggio degli applicativi Oracle e dell’esperienza di I.Net nella gestione delle infrastrutture di networking.

Oraplus, società di consulenza specializzata in soluzioni Oracle, e I.Net, Application infrastructure provider italiano, hanno annunciato un nuovo accordo commerciale. Tale partnership, avvalendosi da un lato degli skill raggiunti da Oraplus nella gestione e nel monitoraggio in remoto degli applicativi Oracle, e dall'altro della comprovata esperienza di I.Net nella gestione di tutte le infrastrutture di networking legate alla garanzia del funzionamento dei servizi “mission critical”, mirerà a fornire al mercato degli utenti Oracle, servizi integrati per la gestione in remoto di hardware, infrastrutture e database application. Dal punto di vista di entrambe le società, il risultato dell'unione delle rispettive forze sarà un valore maggiore della semplice somma algebrica delle peculiarità delle due aziende. Oraplus, già cliente di I.Net, considera il suo nuovo partner uno dei leader del mercato italiano per quello che riguarda l'Application infrastructure providing in quanto è presente dal 1994 sul mercato della connettività e del networking, ha delle strutture molto collaudate con elevati livelli di sicurezza e, inoltre, annovera tra i suoi clienti alcune delle aziende di punta all'interno del panorama italiano. Sul tavolo, quindi, oltre alle competenze di Oraplus nell'implementazione, customizzazione e personalizzazione delle tecnologie Oracle in generale, anche il background di I.Net che gli permette di fornire servizi di networking, hosting e gestione in ousourcing delle macchine. Oraplus e I.Net pensano che una value proposition così strutturata, che permetta al cliente di usufruire di applicativi e soluzioni Oracle in outsourcing con un elevato grado di sicurezza, possa significare una notevole spinta per il mercato degli Asp (Application service provider), che in Italia a tutt'oggi non sembra ancora essersi mosso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here