Partizioni – Accedere ai file di Linux

Il problema In una macchina dotata di doppio sistema operativo Windows + Linux, non siete in grado di vedere da Windows i file e le partizioni di Linux La soluzione Utilizzare programmi come Explore2fs o EXT2IFS

Febbraio 2006 È sempre più comune installare sullo stesso
PC più di un sistema operativo (S.O.) affiancando a Windows un sistema
come Linux che, oltre ad essere totalmente gratuito, offre programmi e soluzioni
spesso non presenti nello stesso Windows.

Questa doppia installazione, alla portata di tutti, è stata descritta
nel numero di aprile 2005 di PC Open.

Ogni S.O. ha bisogno di un filesystem per l'installazione: il filesystem
è un metodo per memorizzare e organizzare i file (e quindi i dati) e
per rendere “facile” il reperimento degli stessi.

In genere un filesystem utilizza delle memorie di massa e quindi coinvolge
l'indirizzamento “fisico” dei file.

Windows e Linux sono S.O. molto diversi tra loro come struttura di organizzazione
delle informazioni e quindi utilizzano anche filesystem diversi.

In particolare Windows utilizza i filesystem NTFS (da Windows NT in poi) e
FAT32 per le sue partizioni, mentre Linux usa lo storico EXT2 e i più
moderni EXT3, ReiserFS e JFS per le proprie. Questa diversità rende problematico
scambiare file tra Windows e Linux anche all'interno dello stesso PC.

Fortunatamente se si avvia la macchina con Linux la situazione è abbastanza
buona, ossia l'utente è in grado di leggere e scrivere su file
contenuti in partizioni FAT32 e di leggere (non di scrivere) su partizioni NTFS.

Se invece si avvia la macchina con Windows, le partizioni di Linux non sono
accessibili e questo complica la questione.

Per risolvere il problema possiamo usare due piccoli programmi gratuiti sviluppati
da John Newbigin che permettono, quando si è in Windows, di visualizzare
i file del sistema Linux (da partizioni EXT2 e EXT3) e di “esportarli”
verso Windows.

Explore2fs
Il primo programma, Explore2fs, è un applicativo che non necessita di
installazione (basta solo scompattare l'archivio incluso nel DVD di PC
Open e avviare il file eseguibile) e che fa vedere tutti i file delle partizioni
Linux presenti sulla propria macchina.

La visualizzazione dei file è quella tipica ad albero e le cartelle
radice sono i “nomi” delle partizioni di Linux (hda1, hdb1 e via
dicendo).

Regolando opportunamente le opzioni (View, Options) potete
decidere di vedere i file di configurazione (iniziano col “.”) e/o
di visualizzare le cartelle anche nella finestra di destra.

Individuati i file di interesse, l'utente ha a disposizione tre possibilità
usando il clic destro del mouse. Scegliendo Properties ne vedrete le
proprietà, con Export file si aprirà una finestra dove
potrete indicare in quale cartella di Windows copiare il file, mentre con View
si potrà visualizzare il file col programma indicato nelle opzioni di
Explore2fs.

L'operazione di esportazione (copiatura) dei file può essere compiuta
più velocemente con un drag-and-drop verso il desktop o verso una cartella
in Esplora risorse.

Facendo clic destro su una cartella di Linux è possibile anche copiarne
direttamente tutto il contenuto nel percorso voluto.

Explore2fs si rivela un ottimo programma per recuperare i file da Linux senza
dover riavviare la macchina, ma ha anche delle limitazioni dovute al fatto che
non si può “giocare” coi filesystem.

Innanzitutto Explore2fs legge partizioni solo di tipo EXT2 e EXT3, mentre se
incontra una ReiserFS ne segnala l'esistenza ma non consente alcuna azione.

Un altro limite è il fatto che non sia possibile copiare un file da
Windows verso le partizioni Linux.

Explore2fs non si installa ed è quindi facilmente trasportabile anche
su chiavetta USB (o su dischetto).

Dal punto di vista della sicurezza del PC bisogna stare attenti ad un fatto:
il programma legge e copia file da tutte le cartelle Linux, indipendentemente
dall'utente: si potrebbero quindi andare a leggere file cui non si avrebbe
accesso se la macchina fosse avviata sotto Linux.

Per funzionare con Windows 2000 e superiori bisogna avere i privilegi di amministratore.

EXT2IFS
EXT2IFS è stato scritto dallo stesso autore di Explore2fs e in sostanza
fa esattamente la stessa cosa del programma appena descritto, ossia legge i
file da partizioni Linux di tipo EXT2 e EXT3 e li copia verso Windows.

EXT2IFS, però, è un Installable Filesystem Drive (IFS), cioè
fornisce un driver che viene avviato come “servizio” in Windows
e permette di vedere le partizioni Linux direttamente da Esplora risorse assegnando
loro delle lettere di drive (X:\, Y:\, Z:\, e via dicendo).

EXT2IFS viene installato nel PC seguendo una procedura un po' insolita
(valida per Windows XP): scompattato l'archivio cliccare su Service.exe
e spostarsi sulla linguetta Step 1.

Lasciare Install to SystemRoot in alto, mentre in basso scegliere
Start Driver on boot se si desidera che, ad ogni avvio di Windows,
in Esplora risorse siano immediatamente accessibili le partizioni Linux.

Cliccare su Install Drive e spostarsi sullo Step 2b (Step
2a per Windows 2000).

Sulla lista di partizioni visibili cliccare accanto ad ogni riga sulla cella
della colonna Drive e selezionare la lettera voluta per il drive cliccando
poi su Save assignments. Infine sulla linguetta Step 3 cliccare
su Start driver e riavviare il PC.

Ora potete chiudere la finestra: riavviando Esplora risorse: vedrete
le partizioni Linux come nuovi drive di Windows con le lettere scelte.

Potrete facilmente copiare i file da Linux verso una cartella Windows (ma non
viceversa).

Nelle cartelle Linux non potrete comunque né modificare né cancellare
i file.

Per disinstallare EXT2IFS cliccare sempre su Service.exe, scegliere
Uninstall driver sullo Step 1, cancellare le lettere dei drive
nello Step 2 e riavviare la macchina.

Carta
d'identità
Software: Explore2fs v1.07
Categoria: Utility
Sito per
il download:
Explore2fs v1.07
Versione: Freeware
Lingua: Inglese
Spazio su
HD:
0,9 MB
S.O. Win 9x, ME, NT, 2000, XP
Carta
d'identità
Software: EXT2IFS
Categoria: Utility
Sito per
il download:
EXT2IFS
Versione: Freeware
Lingua: Inglese
Spazio su
HD:
0,75 MB
S.O. Win ME, NT, 2000, XP
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here