Parte la Borsa nazionale del lavoro

L’iniziativa promossa dal ministero del Welfare e da quello delle regioni vuole essere un punto di incontro fra domanda e offerta di lavoro

E' on line la Borsa continua nazionale del lavoro, un'iniziativa del ministero del Welfare e di quello delle Regioni, è un nuovo servizio Internet per l'incontro domanda-offerta di lavoro rivolto a cittadini, imprese, intermediari pubblici e privati. Www.borsalavoro.it, uno dei pilastri sui quali si basa la riforma Biagi, intende essere un punto di incontro fra domanda e offerta di lavoro. Sul sito le imprese possono consultare le candidature, pubblicare annunci e richiedere nuovi codici Inail di accesso.
Al sito accedono anche intermediari pubblici e privati autorizzati o accreditati possono visualizzare e pubblicare annunci relativi alle richieste di personale da parte delle imprese; utilizzare le candidature dei lavoratori per ricercare personale e segnalare i profili alle imprese; conferire i dati relativi alle candidature e alle offerte di lavoro raccolte; sviluppare i servizi in cooperazione con la rete pubblica e condividere informazioni;
condividere informazioni, notizie, documentazione e soluzioni operative.
Anche i cittadini possono accedere al sito per consultare le offerte o inviare il proprio cv senza l'utilizzo di intermediari.
“I cittadini e le imprese - spiega una nota sul sito - possono fruire dei servizi di incontro domanda e offerta di lavoro per il tramite dei nodi regionali. In via temporanea e sussidiaria, fino a quando non saranno attivi tutti i nodi regionali, i cittadini domiciliati e le imprese o intermediari con sede in regioni non ancora collegate al network di Borsa possono accedere ai servizi utilizzando il Portale nazionale Borsalavoro.it”.
Al momento sono attivi i nodi regionali di Abruzzo, basilicata, Calabria, Lombardia, Molise, Puglia, Sicilia, Veneto, Sardegna e Piemonte.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here