Parma sperimenta il WiMax

Alcune zone della provincia sono state inserite fra le aree di sperimentazione della nuova tecnologia wireless

Parma in prima file per il WiMax. La Regione Emilia-Romagna ha deciso di
sperimentare a Parma la nuova tecnologia per le trasmissioni
wireless
. Le prove partiranno nell'autunno in due aree della provincia.
Sempre nell'autunno vedrà la luce il nuovo Piano telematico provinciale che
lancerà i progetti, concertati con i territori, per questa legislatura in tema
di innovazione digitale.



“La Fondazione Bordoni ha aperto un bando - ha
spiegato il coordinatore provinciale delle politiche per l'innovazione
tecnologica Romeo Broglia - per avviare alcune sperimentazioni in Italia. Parma
è una delle nove zone prescelte, unica in Emilia Romagna, in cui sarà effettuata
la sperimentazione . I progetti, presentati dalle aziende costruttrici di
apparati Ote e Siemens saranno due e dovrebbero partire già nell'autunno
coinvolgendo inizialmente alcune imprese dell'area di Varano Melegari e
una serie di Enti pubblici e biblioteche tra Neviano e
Calestano
"
.


Entro un anno mezzo, inoltre in tutta la provincia sarà attivata Lepida, la
rete a banda larga della Regione, che dovrebbe permettere di attivare una serie
di servizi previsti dal Piano telematico. “Tra le priorità sulle quali
lavoreremo
- ha aggiunto Romeo Broglia - spicca la costruzione di
banche dati comuni sui dati anagrafici, sui dati catastali e sulle imprese. In
questo modo avremo la base su cui costruire una nuova generazione di
servizi on line
, grazie ai quali attraverso il nostro portale i
cittadini potranno ad esempio seguire l'iter di una pratica oltre che effettuare
pagamenti o sbrigare da casa pratiche burocratiche, senza file ed inutili attese
allo sportello”
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here