Parla italiano la prima auto stampata in 3D con la fibra di carbonio

40 componenti anziché le 22.000 che tipicamente compongono
un'autovettura tradizionale. Tante sono le parti, stampate
singolarmente, che hanno permesso di realizzare un'automobile stampata in 3D. Interamente.
"Siamo stati i primi ad aver realizzato un'autovettura in 3D utilizzando fibra di carbonio e termoplastica rinforzata", ha commentato John Rogers, amministratore delegato della piccola casa automobilistica statunitense Local Motors.

Local Motors, per questo progetto, ha collaborato con Autodesk, in particolare su Spark, la piattaforma aperta per la stampa 3D, considerata ottimale per accelerare il processo innovativo nel mercato manifatturiero dall'acquisizione delle idee fino al Design for Additive Manufacturing (Dfam) e alla semplificazione della fase di creazione dei codici della macchina.

L'automobile stampata in 3D in 44 ore si chiama Strati
è perfettamente funzionante: può raggiungere la velocità massima di
circa 71 chilometri orari ed è alimentata con una batteria capace di
fornire autonomia per percorrere da 190 a 250 km.

Lo chassis e
il corpo principale della vettura sono stati stampati utilizzando una
stampante 3D di grandi dimensioni mentre, ovviamente, per le altre
componenti come sedili, ruote, pneumatici, sospensioni, vetri,
collegamenti elettrici e motore elettrico sono stati utilizzate parti di
tipo tradizionale.

Rogers ha spiegato che l'automobile stampata in 3D
potrebbe essere messa sul mercato, nella versione di base, a un
importo compreso tra 18.000 e 30.000 dollari. Il processo di
fabbricazione è infatti molto meno dispendioso: la piccola Local Motors si augura quindi di contribuire ad imporre una rapida accelerazione anche nel settore dell'automotive.

Da rimarcare come il design della nuova vettura stampata in 3D sia tutto italiano, realizzato da Michele Anoé di Mestre ma residente a Torino. Maggiori informazioni a questo indirizzo.

_____________________________________________________

Di nuove esperienze nell'ambito della stampa 3D  parleremo più approfonditamente nel prossimo numero di 3D Printing Creative, la rivista dedicata al mondo della stampa 3D e dei makers, in edicola dal prossimo 20 settembre.
www.3dprintingcreative.it

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome