PAM affina l’intelligenza di business con Microstrategy

La centralizzazione del datawarehouse ha consentito una qualità elevata dell’informazione e l’autonomia degli utenti nella produzione dei report. Inoltre, ha confermato il ruolo chiave del reparto IT a supporto della reportistica più sofisticata

Nell'ambito di un programma evolutivo dell'infrastruttura
IT, il gruppo PAM ha scelto le soluzioni di business intelligence Microstrategy
per implementare un progetto di centralizzazione del datawarehouse e un progetto
di loyalty legato alle carte fedeltà.
 
Le
premesse
«Pur avendo iniziato a introdurre già a metà degli anni
90 sistemi di information delivery evoluti, il nostro gruppo si è trovato di
fronte al problema della leggibilità e della rapida obsolescenza dei report
cartacei generati dagli ambienti tradizionali
- ha spiegato Pierangelo
Tripoli, direttore dei sistemi informativi del gruppo PAM -. Le nuove
esigenze erano quelle di ottenere analisi trasversali delle aree di business e,
nello stesso tempo, di rendere indipendenti gli utenti nella realizzazione del
report e nei successivi sviluppi, cercando anche di rendere disponibili le
informazioni al maggior dettaglio possibile e
ragionevole
».
 
La selezione
Dopo un attento
vaglio che ha coinvolto diversi fornitori di BI, la scelta di PAM è caduta su
Microstrategy, apprezzata per l'architettura generale, l'approccio Rolap e la
facilità di utilizzo per  gli utenti finali.


Progetto Iride
Il progetto di centralizzazione del
datawarehouse ha portato al raggiungimento di tre obiettivi: produzione di dati
unici per tutto il gruppo, standardizzazione del reporting e allineamento delle
“regole aziendali”. «Dopo un focus iniziale sull'aspetto gestionale -
ha affermato Tripoli - abbiamo spostato l'attenzione sull'area commerciale
e, in parte, sulla logistica
».
 
Database
unico

Nel DW confluiscono tutte le informazioni provenienti da
diversi sottosistemi: dai dati Pos alle promozioni, dalla contrattualistica ai
margini del franchising, dai costi del lavoro ai livelli di servizio.
Attualmente, il sistema è usato da 280 utenti, con 15 utenti sviluppatori, e con
circa 350 accessi al giorno.


Progetto Crm
Anche nel caso del progetto di Crm, legato
al piano di rilancio della carta fedeltà di Supermercati PAM, si è partiti da un
ambiente Teradata per arrivare a scegliere la piattaforma di BI Microstrategy.

Il database integra le informazioni relative a 1 milione di carte fedeltà,
53 milioni di scontrini l'anno e oltre 600 milioni di linee scontrino.


Coupon personalizzati
«Le esigenze chiave erano
quelle di  analizzare e monitorare il comportamento dei clienti in modo
continuativo
- sottolinea Tripoli - per ottenere dei cluster omogenei
nei confronti dei quali indirizzare campagne di marketing e offerte promozionali
personalizzate (per cluster di clienti)
». Sulla base dei cluster elaborati
e inviati ai punti di vendita, i clienti dei Supermercati PAM ricevono all'atto
del pagamento in cassa buoni sconto personalizzati.


I benefici
«L'implementazione di questi progetti ha
portato diversi benefici
- ha concluso Tripoli - fra cui una qualità
elevata dell'informazione e l'autonomia degli utenti nella produzione dei
report. E ha confermato il ruolo chiave del reparto IT a supporto delle fasi di
realizzazione della reportistica più sofisticata
».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here