Palm annuncia un programma di partnership coi costruttori di chip

La casa offrirà a Intel e altri produttori di chip la possibilità di fornire accessori hardware per i propri Pda, sottraendo a Motorola l’esclusiva.

Palm annuncerà un partner program con i costruttori di semiconduttori, che offrirà a Intel e ad altri costruttori di chip la possibilità di fornire processori per il vasto settore del mercato Pda (Personal Digital Assistant). Fino a oggi Palm e i suoi licenziatari del PalmOs alimentavano il proprio hardware esclusivamente con processori realizzati da Motorola. Il programma annunciato oggi da Palm è solo l'ultima mossa della società nella strategia rivolta al mercato dei dispositivi Pda. Palm intende, infatti, fornire un sistema operativo più potente basato su un processore progettato da Arm. Il porting dell'architettura Arm, che permetterà migliori funzionalità wireless e multimedia sui Pda di Palm, è cruciale se lo specialista di palmare vuole resistere alla feroce competizione dei dispositivi Pocket Pc di Microsoft e dell'offerta Epoc di Symbian. Così Palm ha riunito Intel, Motorola, Texas Instruments e Arm sotto il programma Palm Os Ready. Un portavoce di Motorola ha comunque affermato che la società non si aspetta di mantenere questo status quo per sempre. Il programma dedicato ai partner fa anche gola a Intel, che nutre ambizioni nello spazio degli handheld. Dal canto loro, Compaq e molti altri vendor di Pocket Pc utilizzano il processore Intel StrongArm nei propri dispositivi, ma in termini di market share, Palm è ancora il più premiato con oltre il 60% di quota di mercato negli Usa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome