Paessler abilita il monitoraggio IT con Prtg Plus

paessler prtg plus

Paessler AG ha reso noto di aver lanciato la nuova soluzione Prtg Plus, rivolto ad enterprise importanti dimensioni di infrastrutture IT, composte da migliaia di device.

La società tedesca è da tempo ai vertici dell'offerta mondiale nel settore monitoraggio: basti pensare che oltre il 70% delle aziende Fortune 100 utilizza Prtg. Non solo comunque grandissime aziende, ma anche le piccole e medie imprese di tutto il mondo possono trarre vantaggio della semplicità d’uso di una soluzione di monitoraggio unificata, che viene peraltro utilizzata oggi da più di 200000 amministratori di sistema in oltre 170 paesi.

Con il nuovo Prtg Plus, Paessler offre un modello di licensing pensato per i grandi ambienti IT nei quali più di 50000 sensori possono essere implementati su un numero qualunque di server. Questo consente ad ogni grande organizzazione di fare crescere in modo trasparente le capacità di monitoraggio sempre all’interno di una singola licenza.

I vantaggi della nuova licenza Prtg Plus sono diversi: prima di tutto non esiste limite alla crescita, e viene offerta maggiore flessibilità architetturale usando un’unica licenza. Inoltre, il supporto offerto è al massimo livello offerto da Paessler. Infine, un fattore non secondario: le tariffe fisse per ogni sensore, per anno e con fatturazione annuale, permettendo di pianificare i costi con trasparenza.

Negli ultimi 20 anni, Paessler ha costruito una rete mondiale di integration partner altamente qualificati che sono ora pronti ad assistere i clienti enterprise nei loro progetti di implementazione di Prtg. Il team di sviluppo Paessler ha lavorato per migliorare le performance di Prtg e aggiunto nuove funzioni che porteranno benefici sia alle grandi infrastrutture sia alle piccole e medie imprese.

Il modello di licenza “all in one” permette alle aziende di monitorare tutti i sistemi, i dispositivi, il traffico e le applicazioni che costituiscono l’infrastruttura IT, affiancandosi alle offerte Prtg esistenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome