Pace fatta tra Ibm e Microsoft

Microsoft pagherà 775 milioni di dollari per chiudere una vecchia vertenza aperta sin dalla metà degli Anni Novanta.

Microsoft ha accettato di pagare una somma di 775 milioni di dollari per
chiudere un contenzioso aperto fin della metà degli Anni Novanta da Ibm, che
aveva fatto istanza presso le autorità antitrust Usa, accusandola
di praticare una politica dei prezzi sleale.
Il contenzioso aveva per
oggetti specifici il sistema operativo Os/2 e la SmartSuite, mentre non
interessava l'offerta Ibm in area server.
In base ai termini dell'accordo
raggiunto, Ibm accettando la somma offerta da Microsoft, rinuncia a ogni
ulteriore rivalsa per danni relativi al periodo anteriore al 30 giugno
2002.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here