Oracle – Domenico Garbarino direttore University

Ho la fortuna di seguire tutto il mercato e conosco sia la formazione esterna che quella interna. Anche noi in Oracle abbiamo le 20 giornate di studio per ogni singolo dipendente, sopratutto se lavora nell’area tecnica. Per quanto ci riguarda …

Ho la fortuna di seguire tutto il mercato e conosco sia la formazione esterna
che quella interna. Anche noi in Oracle abbiamo le 20 giornate di studio per
ogni singolo dipendente, sopratutto se lavora nell’area tecnica. Per quanto
ci riguarda è molto importante il discorso del mentoring: abbiamo fatto
un piano l’anno scorso che ha visto coinvolte 80 persone su un totale
di 800, mentre quest’anno l’impegno ne coinvolge 250 persone: l’idea
è quella che siano i singoli a scegliersi o identificare quello che può
essere il mentore. Invece, per quanto riguarda la parte esterna, sostanzialmente
ci ritroviamo d’accordo con la ricerca di Linea Edp. In Oracle suddividiamo
la formazione in due aree: quella per i nostri partner, aziende tipicamente
di tecnologia, e quella per gli utenti finali. Sui partner vediamo molto fermento,
in gran parte dovuto alle acquisizioni, per cui c’è un incremento
della richiesta di formazione rispetto agli anni precedenti. Anche Oracle offre
la formazione ai partner, a condizioni particolari. Per poter erogare servizi
sui nostri prodotti devono, infatti, essere certificati dopo aver seguito un
percorso formativo che dipende della tipologia di approccio al mercato.

Esistono diverse iniziative, alcune delle quali sono anche abbastanza impegnative,
in quanto richiedono quattro o cinque giornate di aula, dove le persone si portano
i loro pc e alle quali vengono insegnate le basi per utilizzare le nostre tecnologie,
dopodiché c’è la formazione a pagamento che i partner richiedono
in maniera specifica e mirata per certe figure, e nella quale abbiamo introdotto
l’aula individuale come componente addizionale. Su questo fronte abbiamo
aperto delle classi in cui vengono installati svariati corsi. Una persona può
prenotare, dopo 48 ore viene da noi ed entra in una classe dove magari girano
5 o 6 corsi diversi contemporaneamente, e dove la persona evoluta chiama il
docente solo quando lo richiede. Per quanto riguarda le aziende utenti ci sono
due tipologie: le grandi aziende e il settore pubblico. Quest’ultimo richiede
iniziative a bassissimo costo, mentre invece le grandi aziende spesso cercano
di acquisire le competenze per risparmiare su altri settori, quali quelli della
consulenza, e stanno iniziando a fare dei piani di formazione un po’ più
mirati: di fatto, però, sono poche quelle che hanno una vision strategica
della formazione. Tuttavia il trend in questo momento si sta invertendo e siamo
in una fase di leggera crescita.

Nel complesso, però, in Italia le aziende affrontano in modo miope la
formazione agli utenti finali e questo è vero anche sul fronte degli
Erp. Infatti, al momento dell’acquisizione di un sistema, molto spesso
non c’è alcuna preoccupazione preliminare nella definizione di
quale potrà essere la formazione anche per chi lo usa. Per ovviare a
questo, Oracle dispone di una struttura, che si chiama User Adoption Services,
che aiuta le aziende che acquistano un Erp a formare l’utente nella sua
operatività quotidiana.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here