Home Digitale Oracle Apex, lo sviluppo low-code è sempre più protagonista

Oracle Apex, lo sviluppo low-code è sempre più protagonista

Oracle Application Express, meglio conosciuta come Oracle Apex è la piattaforma di sviluppo low-code che consente di creare applicazioni scalabili e sicure, con funzioni che possono essere distribuite ovunque.

Il low-code rappresenta una concreta opportunità per le aziende di ridurre i costi; ulteriori aspetti di forza sono rappresentati da facilità di apprendimento – perchè consente anche ai meno esperti di programmazione applicativa di lavorare allo sviluppo -, flessibilità e maggiore affidabilità.
Dal 2004 Oracle Apex è uno strumento consolidato e molto apprezzato, come dimostrano i numeri: nel mondo oltre 50.000 i clienti, con più di 500.000 sviluppatori per un totale di oltre 2.200.000 applicazioni con centinaia di installazioni al giorno.

Con Oracle Apex è possibile modernizzare le soluzioni legacy e portarle nel mondo mobile, per creare applicazioni per la mobilità e il desktop anche partendo da quelle esistenti. Inoltre, mentre si sviluppa o si fanno aggiornamenti, grazie a una delle funzionalità del database, gli utenti possono continuare a lavorare con la precedente versione del DB. E’ facile da usare e fornisce una ricca interfaccia intuitiva basata su browser, che guida l’utente attraverso la creazione delle applicazioni.

Oracle APEX può essere eseguito e distribuito ovunque sia on-premise, sia in Oracle Cloud e sia in cloud di terze parti. E’ progettato per creare web app altamente sicure, completamente integrate all’interno del Database Oracle senza costi di licenze addizionali e con tutte le caratteristiche di sicurezza necessarie.

Oracle APEX si caratterizza per la semplicità della sua architettura che offre robustezza, consente di spostare una minor quantità di dati, con un minor utilizzo di CPU rispetto alle architetture a 3 livelli e con un unico ambiente di sviluppo per migliaia di applicazioni.

Un successo confermato da Autostrade del Brennero, Italferr e Rosss.

Roberta Landolfo, Senior Consultant BU Digital Solutions di Xview ha illustrato la soluzione applicativa adottata da Autostrade del Brennero per la gestione dei Rapporti di Mancato Pagamento.
Completamente reingegnerizzata nel corso del 2018, la soluzione si basa esclusivamente sulle caratteristiche del prodotto Oracle APEX. L’applicazione prevede il caricamento quotidiano di tutti i rapporti di mancato pagamento verificatisi sulla rete autostradale A22. Consente di gestire a 360° il processo grazie all’integrazione ed al consolidamento dei dati, all’importazione delle informazioni relative ai pagamenti eseguiti a posteriori, alla gestione dei solleciti.
Il sistema è integrato mediante API con tutti i principali sistemi esterni, necessari alla gestione completa del ciclo di vita del Mancato Pagamento, quali PRA, CEP Polizia Stradale, Società di Recupero Crediti.

Marco Marchetti, Responsabile della struttura di pianificazione e controllo programmi DT di Italferr – insieme a Vito Suglia, Senior Consultant Business Analytics di Oracle Consulting Services – ha presentato l’applicazione per la gestione dello stato di avanzamento progetti con l’integrazione della soluzione Oracle Primavera P6. Italferr – società del Gruppo Ferrovie dello Stato – realizza investimenti infrastrutturali per grandi progetti nel settore ferroviario, sia convenzionale sia ad Alta Velocità, secondo elevati standard di qualità nel rispetto dei tempi e dei costi, e ha deciso di inserire questi strumenti a supporto di Project Engineer e Program Manager, per il tracciamento delle attività progettuali e per monitorare lo stato di avanzamento delle varie iniziative.
In quest’ottica, è stata realizzata un’applicazione Apex che consente al personale distribuito sul territorio di avere accesso ai dati contenuti nella soluzione Primavera P6 e fare data entry al fine di modificare/consolidare gli avanzamenti progettuali che, a valle di un processo approvativo, possono poi essere pubblicati a loro volta su Primavera P6.

Gabriele Calamai, IT Manager di Rosss S.p.A – insieme ad Alessandro Bencini, CEO di Tema Sistemi Informatici – ha illustrato l’esperienza della sua azienda, specializzata nella produzione di scaffalature metalliche antisismiche per stoccaggi di materiali pesanti e leggeri, con il caso della progettazione di una scaffalatura autoportante alta 35 metri nella quale vengono immagazzinati oltre 60.000 pallet e resistente agli eventi sismici. Tutta l’applicazione in esercizio da oltre un anno è realizzata con Apex.

“If ROSSS” è il configuratore interattivo, utilizzabile via web, che permette di definire e visualizzare la struttura che si vuole realizzare e validarne in tempo reale la resistenza in funzione dell’utilizzo e della zona sismica nella quale sarà situata.
Tutta l’applicazione, in esercizio da più di un anno, è stata sviluppata con Oracle Apex ed è caratterizzata da un elevato contenuto computazionale e grafico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php