Ora Ssa fa veramente gruppo

Ssa Global Technologies articola la propria offerta in tre direzioni, con particolare attenzione per le Pmi e la supply chain

Dopo una campagna di acquisizioni oculata condotta negli ultimi due anni, Ssa Global Technologies, come sostiene il general manager Sud Europa, Romeo Scaccabarozzi, può finalmente dire di essere un vero gruppo. L'azienda americana, oltretutto, sta beneficiando di due esercizi di utile, compreso quello che si concluderà fra un mese e mezzo, e di una crescita, nell'ultimo semestre, del 12,5%.


Oggi Ssa dispone di tre linee di soluzioni: l'Erp esteso Bpcs, quello per le Pmi, Max (acquisito lo scorso anno) e della linea di prodotti Interbiz acquisita da Computer Associates. Pare, poi, che entro l'anno solare la società effettuerà un'ulteriore acquisizione, di cui al momento non è dato di conoscerne dettagli.


L'idea complessiva che sostiene le nuove attività di Ssa è la gestione della supply chain allargata. Per quest'area di business la società fa leva sulle offerte di Max, ritenendo le Pmi il vero motore della supply chain, e di Warehouse Boss (Balancing Operations & Storage System), un sistema multipiattaforma integrato con l'Erp, che fornisce non solo elaborazioni transazionali, ma anche prestazionali. Nell'offerta architetturale, il ruolo di Bpcs rimane centrale, con le proprie funzionalità di e-commerce, Crm e Business Intelligence.


Le innovazioni, a breve periodo, riguarderanno proprio la soluzione gestionale per le Pmi. Max, infatti, a luglio sarà proposto in una nuova versione che includerà un'interfaccia portale, un nuovo sistema di gestione delle stampe, che consentirà anche il Web publishing, un modulo di e-commerce per la vendita a carrello, un tool di esportazione dati verso altri sistemi tramite Xml e uno strumento con le funzioni base di Crm.


Max è un Erp già utilizzato da una ventina di Pmi italiane, per gestire la produzione discreta e di processo, sviluppato in Ansi C e basato su linguaggio Sql standard, che lavora sotto Unix o Windows e via Odbc si connette a database Oracle, Sql o Informix.


Warehouse Boss, invece, è un sistema di gestione magazzino per piattaforme As/400, Unix e Windows, che Ssa intende proporre al mercato delle oltre 3500 inprese di logistica italiane (lo usano già 30 aziende) facendo leva sul prezzo: 50mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome