Opengate, nove mesi in ascesa e nuove acquisizioni in vista

Crescita a tre cifre per il fatturato del Gruppo di Malnate, che chiude i primi nove mesi dell’anno con un consolidato che sfiora i 1.500 miliardi di lire. Per il 2001 prevista una chiusura a oltre 2.000 miliardi di lire

Il Gruppo Opengate non si smentisce e conferma la volontà di continuare le acquisizioni. Sarebbero in fase di chiusura, infatti, le trattative che dovrebbero portare all'acquisto di tre società italiane operanti nel campo della distribuzione di materiali elettrici. Intanto, il Cda di Opengate Spa ha approvato i risultati consolidati del terzo trimestre 2000/2001 (chiuso al 31 maggio 2001), che evidenziano per i primi nove mesi un fatturato consolidato complessivo di 1.480 miliardi di lire, in crescita di oltre il 134% rispetto allo stesso periodo dell'anno 2000.
L'Ebitda nel corso dei primi nove mesi dell'esercizio in corso si attesta a 43,7 miliardi di lire con un'incidenza sul fatturato pari al 2,9% e un incremento del 200% rispetto allo stesso periodo dell'esercizio scorso (14,6 miliardi di lire nei primi nove mesi dello scorso esercizio a fronte di un risultato pari a 17,2 miliardi di lire raggiunti nell'intero anno fiscale 1999/2000). L'Ebit conseguito nel terzo trimestre 2001 ha raggiunto quota 23,7 miliardi di lire, mantenendo la stessa incidenza espressa nell'esercizio 1999/2000 (1,6% rispetto al fatturato).


Il fatturato realtivo al solo terzo trimestre 2000/2001 si attesta a 563,1 miliardi di lire, in crescita di oltre il 148% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (226,8 miliardi di lire). L'Ebidta consolidato del solo terzo trimestre ammonta a 12,3 miliardi di lire (3,4 miliardi di lire nello stesso trimestre dell'anno precedente), pari al 2,2% del fatturato, ed è superiore a quanto realizzato nel medesimo trimestre dell'esercizio precedente di oltre il 262 per cento. L'Ebit del terzo trimestre 2000/2001 ha segnato una crescita del 110% rispetto al medesimo periodo dello scorso esercizio raggiungendo quota 4,1 miliardi di lire (a fronte dei 1,9 miliardi di lire dell'esercizio 1999/2000).


La posizione finanziaria netta consolidata al 31 maggio 2001 evidenzia un indebitamento complessivo di 449,1 miliardi di lire, di cui 325,4 miliardi di lire per debiti a breve termine (72% del totale) e 123,7 miliardi di lire relativi a debiti a lungo termine (28% del totale).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome