OpenAjax: siamo a 28, non a 13

Gli aderenti al progetto di promozione del nuovo linguaggio sfiorano la trentina.

Contrariamente a quanto comunicato su queste pagine qualche giorno fa, gli aderenti a OpenAjax oramai viaggiano verso la trentina (noi dicemmo che erano 13, e dell'errore ci scusiamo con i lettori).

Adobe, Intel, Sap, Software Ag e Tibco, tra gli altri, hanno infatti recentemente aderito a OpenAjax, il gruppo per la promozione dell'Asynchronous JavaScript and Xml, il linguaggio di Web scripting che vorrebbe porre le basi per la nuova Internet, orientata alla ricchezza di contenuti.

Creato in febbraio, OpenAjax ora conta 28 partecipanti (ricordiamo, fra gli altri, Bea, Borland, Eclipse Foundation, Google, Ibm, Novell, Openwave, Oracle, Red Hat, Yahoo!). Il gruppo si sta impegnando per promuovere la compatibilità universale di Ajax con dispositivi e sistemi operativi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here