One, lo storage software defined di Red Hat

Con la crescita del volume di dati molte aziende devono aggiornare i sistemi tradizionali e molte di loro desiderano beneficiare dei vantaggi dello storage software-defined, senza dover investire in modo eccessivo su competenze approfondite per configurare e definire i sistemi e allo scopo Red Hat ha annunciato la disponibilità di Red Hat Storage One, soluzione che identifica un nuovo approccio allo storage enterprise web-scale, pensato per fornire la convenienza di sistemi ottimizzati per l’hardware, mantenendo la flessibilità e la scalabilità tipiche dello storage software-defined.

Red Hat Storage One è progettato per dare un approccio plug-and-play al procurement, all’installazione e alla definizione delle performance di uno storage software-defined, aprendo di fatto la strada a nuova categoria di storage enterprise iin linea con le esigenze dei workload moderni.

Si tratta di una piattaforma di sistemi pre-ingegnerizzati, creata in collaborazione con partner di Red Hat specializzati nella produzione di server hardware, che fornisce soluzioni di storage ottimizzate per la pacchettizzazione dei workload.

Implementazione e supporto sono offerti dall’ecosistema di partner hardware di Red Hat. Supermicro, negli Usa, è stato il primo partner ad aderire, con un’offerta che comprende software, hardware e supporto della soluzione.

Con Storage One Red Hat propone dunque una soluzione aperta, flessibile e modulare che può essere facilmente estesa per rispondere all’evolversi delle necessità delle aziende moderne.

La soluzione può supportare i clienti a ottenere la flessibilità dello storage software-defined e la convenienza delle appliance storage, con funzionalità quali:

  • Facilità di installazione – Un processo di installazione estremamente semplificato e ripetibile, grazie a un tool basato su Red Hat Ansible Automation, combinato ai workload pre-configurati disponibili per archivi di contenuti e NAS generici, permette alle aziende di implementare Red Hat Storage One in modo rapido ed efficace.
  • Ottimizzazione di workload e hardware – Lo storage software-defined e l’hardware sottostante sono pre-ottimizzati per quanto riguarda prestazioni e throughput sul workload specifico indirizzato da ogni soluzione.
  • Scalabilità flessibile - è disponibile in diverse configurazioni, da 4 a 24 nodi, ed è in grado di allinearsi alla crescita aziendale, attraverso aggiornamenti continui in base all’evoluzione del sistema storage.
  • Costi contenuti - ha un modello di costo all-in-one che include servizi avanzati di storage per una soluzione ancora più completa e scalabile.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome