“Omnitel 2000, la piattaforma di servizi “”globale”””

“La grande rivale (per ora) di Telecom Italia ha presentato una sorta digrande portale per incontrare le diverse esigenze di servizio degli utenti””in linea””. Diversi i partner a supporto del progetto, da Microsoft aOracle, passando per Nortel e Nokia.x-fin”

Un progetto ambizioso, articolato e tecnologicamente all'avanguardia. é
Omnitel 2000, ovvero un database contenente oltre 150 servizi che i clienti
del gestore cellulare, così come quelli della concorrenza, potranno
accedere attraverso tre strade diverse: Internet (agli indirizzi
www.2000.it e www.2000.com), il telefono (fisso o mobile) e la tecnologia
Wap (Wireless Application Protocol), che consente di navigare in Internet
attraverso il telefonino. "Si tratta del primo portale - ha detto
l'amministratore delegato Silvio Scaglia - dedicato all'utenza di massa. Ci
aspettiamo un milione e mezzo di visitatori nei primi tre mesi, e molti di
più in futuro, quando il servizio sarà a regime". Sono tre, infatti, l
e
tappe del lancio: il 28 giugno saranno introdotti i primi sette gruppi di
servizi: informazioni, città on line, in viaggio, notizie, tempo libero,
economia e motori. Il 13 settembre prenderanno il via la musica e il
calcio, mentre il 18 ottobre partirà la parte più ambiziosa, un mall dov
e
Omnitel conta di radunare numerose aziende. In totale, i servizi saranno
150, dai più frivoli a più professionali, e, a regime, saranno offerti a
pagamento, con tre fasce di prezzo: 600, 1200 e 1800 lire al minuto. Il
sistema di pagamento sarà lo stesso oggi usato per le schede ricaricabili.
"Omnitel 2000 è un reale esempio di convergenza fra telecomunicazioni,
Internet e mondo dei media - ha aggiunto Scaglia -. Già numerose aziende
hanno aderito all'iniziativa e l'accoglienza che abbiamo ricevuto è stata
entusiastica". Fra queste figurano Borsa Italiana, UniCredito Italiano, De
Agostini, Alpitur e Agenzia Giornalistica Italiana. Per realizzare il
sistema, Omnitel ha prescelto cinque partner tecnologici. Il primo è
Philips, che ha fornito il sistema di riconoscimento vocale (in grado di
individuare la parola chiave all'interno di una frase) utilizzato per
navigare nell'albero delle informazioni. Ci sono poi Microsoft, fornitore
delle tecnologie Internet, e Nokia, sviluppatore di un innovativo sistema
di billing. I database (sono 5, distribuiti sul territorio) sono di Oracle,
mentre le tecnologie per l'integrazione in rete sono fornite da Nortel.
La banda messa a disposizione da Omnitel per l'accesso a Internet è di 12
Mbps, in un contesto dimensionato per consentire l'accesso a un milione e
mezzo di pagine Web al giorno. Quanto alla tecnologia Wap, questa oggi è
disponibile solo sui telefonini Alcatel, ma si prevede che entro un anno
sarà adottata da tutti i produttori. L'iniziativa di Omnitel, in sintesi,
è
mirata a creare un business di servizi a valore aggiunto da affiancare a
quello principale della telefonia. Già quest'anno Scaglia prevede di
fatturare qualche decina di miliardi, a fronte di un investimento di circa
100.
L'idea di Omnitel 2000 si fonda anche sull'evoluzione attesa della
tecnologia cellulare, che con lo standard Umts, che entrerà in fase di tes
t
in Italia entro l'anno, permetterà la trasmissione dati via etere a 2 Mbps
,
ampliando le potenzialità del servizio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here